Imposto un tetto massimo al prezzo dei generi alimentari di base

Il governo serbo ha deciso di limitare i prezzi di alcuni generi alimentari di base: zucchero cristallino, farina tipo T-400, olio di semi di girasole, carne di suino e latte Uht al 2,8% di grassi, in modo che non superino il livello dei prezzi stabiliti il giorno 15 novembre 2021.

Il tetto è stato fissato per eliminare conseguenze dannose e prevenire turbative del mercato e non si applicherà ai prezzi già ridotti (saldi, sconti stagionali o saldi promozionali) eventualmente in vigore il 15 novembre 2021, ma ai prezzi pieni, cioè prima degli sconti.

La decisione, che varrà per un periodo di 60 giorni, prevede che i produttori non possano consegnare tali prodotti in quantità inferiori alla media degli ultimi 12 mesi e sono previste sanzioni pecuniarie da 100.000 a 2.000.000 dinari per la violazione delle disposizioni, nonché il divieto di svolgere attività per un periodo da sei mesi a un anno, ha annunciato il governo della Serbia.

La Ministra del Commercio, del turismo e delle telecomunicazioni, Tatjana Matić, ha annunciato che il governo, se necessario, prolungherà questa misura anche dopo la scadenza di 60 giorni e ha aggiunto che il provvedimento è necessario al fine di tutelare il tenore di vita dei cittadini, poiché nella struttura del consumo quotidiano dei prodotti alimentari, la maggior parte dei costi si riferisce a questi prodotti.

Tale regolamento si basa sugli annunci di nuovi aumenti di prezzo per i prodotti alimentari di base, nonché per le materie prime, che hanno raggiunto i massimi da dieci anni a questa parte.

https://www.ekapija.com/news/3497935/ogranicene-cene-osnovnih-zivotnih-namirnica-na-nivo-od-15-novembra-u-trajanju

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top