Il Vangelo di Miroslav del XII secolo sarà esposto ogni sabato al Museo Nazionale

Il più antico e conservato manoscritto in cirillico, il Vangelo di Miroslav sarà esposto al Museo Nazionale ogni sabato di dicembre.

Il Vangelo di Miroslav (in serbo, Miroslavljevo Evandjelje) è un libro composto da 362 pagine su pergamena con ricche decorazioni. È uno dei più antichi documenti sopravvissuti scritto in serbo ecclesiastico. Il vangelo è considerato un capolavoro di illustrazione e calligrafia.

Il Vangelo di Miroslav fu commissionato nel 12° secolo (nell’anno 1186) da Miroslav, il sovrano (knez) di Hum e dal fratello Stefan Nemanja, il grande principe di Raska. I primi a scoprire e a studiare il manoscritto furono tre studiosi russi: Vladimir Stasov, Fyodor Buslayev e Nikodim Kondakov nel 1874. Il libro fu originariamente trascritto a Kotor nell’odierna Montenegro tra il 1186 e il 1190 da un precedente testo.

Il libro contiene 296 miniature illustrate con una penna d’oca, poi dipinte con pennelli e decorate con oro. Le copertine del Vangelo sono in cuoio e non sono originali in quanto probabilmente risalgono al XIV secolo e si presume che sia stato preso da un altro manoscritto.

Nel 1979, il Vangelo è stato dichiarato un bene culturale di grande importanza e, nel giugno 2005, il Vangelo di Miroslav è stato incluso nella lista UNESCO Memory of the World. La Biblioteca Nazionale di Serbia, che ha il compito di proteggere e conservare libri antichi e rari, dice che il Vangelo di Miroslav può essere esposto solo dieci giorni all’anno.

Photo Credits:” Narodna biblioteka Srbije / Promo

https://www.blic.rs/kultura/vesti/miroslavljevo-jevandelje-svake-subote-u-decembru-pred-posetiocima-narodnog-muzeja/sljml70?fbclid=IwAR1CDqCGBocMet5tIogVoappdNL3Du9EKH2znaJ4jQjhTHKzU63nqTGawc8

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top