Il senatore americano Murphy: “Vucic pronto all’accordo con il Kosovo, ma arrabbiato per le tasse”

Il senatore del Connecticut Chris Murphy, che ha recentemente visitato Pristina e Belgrado assieme a Ron Johnson, ritiene che il Presidente serbo Aleksandar Vucic “sia pronto a concludere un accordo con il Kosovo e riconoscere la sua indipendenza, ma al momento è arrabbiato per le tasse sulle merci serbe al 100% (imposte dal Kosovo)”.

In un post sul sito web della Medium Corporation dopo che i due senatori americani si sono recati in Kosovo, in Serbia, Ucraina e Germania, Murphy ha scritto che “entrambi proviamo a convincerlo a tornare al tavolo dei negoziati il ​​più presto possibile, ma lui ci dice che sarà pronto a discutere di nuovo non appena le tasse saranno abolite”.

Scopri i principali investimenti esteri in Serbia nel 2018: clicca qui!

“Il nostro incontro con Vucic è importante perché l’amministrazione Trump presta poca attenzione ai conflitti nei Balcani. È probabile che le nostre visite in luoghi come Belgrado e Pristina vengano ricordate come le più alte a livello diplomatico da parte di delegazioni statunitensi durante il mandato di Trump. È importante che gli americani visitino luoghi come la Serbia, che ha anche forti legami con la Russia, per far sopravvivere le nostre relazioni con questo Paese”, ha detto Murphy.

I leader del Kosovo, ha continuato il senatore Murphy, “si lamentano del fatto che un malinteso tra Stati Uniti ed Europa abbia influito sulla loro sicurezza”.

“Una questione centrale sia per la Serbia che per il Kosovo sono i negoziati, affinché la Serbia riconosca finalmente l’indipendenza del suo giovane Paese vicino. Il raggiungimento  di questo accordo di riconoscimento comporta negoziati complessi, e tali negoziati sono attualmente sospesi perché la Serbia ha sospeso i colloqui bilaterali fino a quando il Kosovo non cancellerà le tasse contestate. I leader ci dicono che in questi giorni gli Stati Uniti e l’Europa stanno arrivando a Pristina e stanno dando loro vari consigli su come sbloccare una situazione di stallo, ma loro non sanno chi ascoltare. Altri errori dalla travagliata politica estera di Trump”, ha continuato il senatore americano.

Citando altre impressioni da Pristina, Murphy ha rivelato che è una delle sue “città preferite” e che il Kosovo è “il Paese più giovane d’Europa, dove le strade sono piene di energia e vitalità”.

“Decine di migliaia (soprattutto albanesi) di immigrati di questa parte di mondo vivono nel nostro Stato (Connecticut), e molti americani di successo sono albanesi che sostengono scuole e ONG in luoghi come Pristina. Coloro che hanno votato per me vogliono che io sia una forza di pace nei Balcani e per questo io voglio agire”, ha concluso Murphy nel suo blog.

https://www.slobodnaevropa.org/a/30170884.html

Share this post

scroll to top
More in Aleksandar Vucic, Murphy, Serbia, tasse Kosovo
fatture
Anche la Serbia abolirà, nel 2021, le fatture cartacee sostituendole con quelle digitali ed elettroniche

220 educatori in Serbia sono pagati anche se non lavorano e hanno uno stipendio superiore rispetto ai colleghi che lavorano con un monte ore ridotto?!

Close