Il roaming nei Balcani occidentali sarà completamente abolito il 1° luglio 2021

Il roaming nella regione dei Balcani occidentali sarà completamente abolito il 1° luglio 2021, è stato confermato all’apertura del terzo vertice digitale dei Balcani occidentali in corso quest’anno a Tirana.

In apertura del summit online, che si terrà fino al 28 ottobre, la Segretaria Generale del Consiglio di Cooperazione Regionale, Majlinda Bregu, ha sottolineato che lo storico accordo di Belgrado del 2019 ha dato inizio alla graduale abolizione del roaming, che si concluderà il 1° luglio 2021, mentre il terzo passo consisterà nel ridurre il roaming tra questa regione e i Paesi dell’UE.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

“L’accordo di Belgrado ha dato il via al progetto e il terzo passo, che avrà carattere di medio termine, è ridurre il roaming tra i Balcani occidentali e l’UE. I preparativi per questo sono già stati avviati e le attività saranno presentate durante il prossimo vertice digitale”, ha detto la Bregu.

Una digitalizzazione accelerata dovrebbe contribuire all’integrazione del mercato dei Balcani occidentali e l’idea di un mercato unico basato sulla libera circolazione di persone, merci, capitale e servizi, sarà confermata al vertice dei leader dell’UE e dei Balcani, che si terrà il 10 novembre nell’ambito del processo di Berlino, a Sofia.

L’obiettivo è creare nuove opportunità di crescita aziendale e creazione di posti di lavoro.

La Bregu afferma che la regione dei Balcani sta affrontando nuove sfide a causa della pandemia ed è per questo che l’agenda digitale è una delle iniziative principali per questo nuovo sviluppo. La stessa ha sottolineato che il virus ha cambiato radicalmente il mondo che conosciamo e ha accelerato la trasformazione digitale della società, ed è per questo che delle politiche intelligenti per la rivoluzione digitale dovrebbero essere al centro di tutte le discussioni.

Nonostante la crisi causata dalla diffusione del coronavirus, che la regione e il mondo stanno affrontando, il terzo summit dei Balcani occidentali valuterà la possibilità di stabilire una partnership con il settore privato nel contesto del processo di trasformazione digitale.

La Bregu ha infine sottolineato che il vertice riunisce alti funzionari governativi della regione, la Commissione europea, la comunità imprenditoriale e altri partner.

https://www.ekapija.com/news/3049695/u-regionu-zapadnog-balkana-potpuno-ce-biti-ukinut-roming-1-jula-2021

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top