Il produttore di carne tedesco Toennies posticipa nuovamente il suo arrivo in Serbia

L’industria tedesca di carne “Toennies” ha rimandato di nuovo il suo arrivo in Serbia!

La commissione per gli investimenti ha approvato lo loro scelta di rimandare di un anno l’arrivo della società in Serbia – ha affermato il Ministero dell’Agricoltura.

La ragione è la febbre suina. Questa però non è la prima volta che la società tedesca ha rinunciato ad un’investimento già annunciato. Come conseguenza alcuni comuni della Vojvodina anche quest’anno, la terra destinata a Toennies, daranno in affitto ai contadini serbi.

Come dicono quelli dell’amministrazione cittadina di Zrenjanin, anche quest’anno, agli agricoltori di questo comune del Banato verranno assegnati in affitto circa 2.500 ettari di terreno demaniale coltivabile, perché l’investitore Toennies, che ha il diritto di prelazione per un periodo di 30 anni, ha rinunciato all’investimento senza una spiegazione ufficiale, proprio come l’anno scorso.

L’amministrazione comunale di Zrenjanin non ha fornito alcuna spiegazione di ciò che sta accadendo.

Vuoi aprire una società in Serbia in pochi giorni? Clicca qui!

L’agroeconomista serbo Milan Prostran sottolinea che l’investimento tedesco è piuttosto incerto. Il Memorandum con Toennies è stato firmato nel 2015, ma da allora l’azienda non ha fatto progressi nei suoi investimenti.

“I dettagli di questo progetto non sono stati ancora resi pubblici, e nemmeno le loro intenzioni. Si diceva che avevano bisogno di 15.000 ettari di terreno e che si sarebbro occupati della lavorazione della carne. Ora non si sa nulla. Il governo serbo ha condotto così tante volte queste trattative, che non possiamo più essere sicuri se verranno affatto”, spiega Prostran.

Secondo Prostran, la Serbia è una terra di produttori di mais e di suini. È discutibile se il paese abbia effettivamente bisogno di Toennies, dato che gli allevatori locali possono gestire tutto da soli. Eppure, egli crede che il mercato è libero, così come lo è il flusso della capitale. Prostran, tuttavia, dubita che la società tedesca investirà in Serbia.

https://www.kurir.rs/vesti/biznis/3153095/africka-kuga-odlaze-dolazak-tenisa-u-srbiju-obustavljen-transport-zbog-bolesti-svinja?fbclid=IwAR3X-uiqmnGzfzxXrjjf0ilDrPheYW5yhVYvnjRPLKASmAsiuOHhn7dnvvo

Share this post

scroll to top
More in Banato, febbre suina, industria della carne, Toennis
Energia verde: Kosava lancia 186 turbine

carne
Esportazione carne: accordi con Cina poco realistici

Close