Il pozzo romano di Belgrado riapre al pubblico

Dopo sette anni di restauri, l’importante attrazione turistica nella fortezza di Kalemegdan potrà finalmente essere visitata.

Mercoledì scorso il monumento è stato aperto al pubblico; Goran Vesic, segretario del governo cittadino provvisorio, ha detto che questo è il primo passo compiuto dalla città nell’intento di rendere la fortezza di Kalemgdan sempre più attraente per i turisti. Alla domanda sul perché ci sia voluto tanto tempo per i lavori (che hanno riguardato la sistemazione dell’impianto elettrico e il posizionamento di un parapetto protettivo, Vesic ha diplomaticamente detto di non sapere i motivi di questo ritardo. tra l’altro la spesa per i lavori è stata decisamente modesta, visto che è stata di appena 400.000 dinari (meno di 4.000 euro). Il pozzo, scavato dagli austriaci nei primi decenni del XVIII secolo, era originariamente chiamato “grande pozzo” ed è profondo una sessantina di metri: nei prossimi giorni sarà visitabile gratuitamente.

(RTS, 05.03.2014)

rimski-bunar

Share this post

One Reply to “Il pozzo romano di Belgrado riapre al pubblico”

  1. Nevena Radosevic ha detto:

    The story about the Roman Well and many other interesting stories about the history of Belgrade and the mysteries of Belgrade underground can be found in the book Belgrade underneath Belgrade in Serbian and English (translation to English by yours truly). English edition comes with the recommendation by The Honorable Talef Rifai, Secretary-General of the UNWTO : http://tinyurl.com/d4bolk2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top