Il ministro Grujicic: “Il congedo per malattia non dovrebbe essere più lungo di due settimane”

Se la proposta di modifica della legge in materia verrà approvata, in futuro il medico di medicina generale potrà firmare un congedo per malattia per un paziente per un massimo di due settimane e non più, come accadeva finora, per due mesi.

Secondo gli annunci, questa novità non si applicherà ai pazienti che hanno appena subito un complesso intervento di cardiochirurgia, ma anche ai pazienti oncologici che stanno affrontando diversi mesi di terapia.

Una commissione speciale sarà incaricata di approvare i congedi per malattia superiori alle due settimane.

La proposta di modifica della legge sull’assicurazione sanitaria è già stata preparata. “Una delle ragioni è prevenire la possibilità di abusi; in questo modo, la commissione avrà la possibilità di conoscere il decorso della malattia e di decidere la durata del congedo per malattia che è giustificato. Chi è veramente malato non deve preoccuparsi, perché sarà la commissione a stabilire se una persona è veramente malata e di quanto tempo ha bisogno per riprendersi”, afferma una fonte del governo serbo.

Il Ministro della Salute Danica Grujičić ha dichiarato che le aziende hanno avuto grosse obiezioni sulla possibilità che una persona sia in malattia per due mesi senza essere verificata dalla commissione e che il maggior numero di pazienti ha impiegato esattamente 58 giorni per tornare in salute.

“È chiaro di cosa si tratta. Spero che saremo in grado di prevenire eventuali abusi. Fanno eccezione i pazienti oncologici sottoposti a diversi mesi di terapia o quelli appena dimessi dall’ospedale dopo un intervento cardiochirurgico importante. Inizieremo a controllare maggiormente i congedi per malattia”, ha dichiarato Grujicic al quotidiano Politika.

La modifica della legge e l’applicazione degli emendamenti richiedono tempo, tuttavia, fino a quando non sarà attuata, il datore di lavoro potrà sempre effettuare controlli sui dipendenti in congedo per malattia.

Se il datore di lavoro sospetta che il congedo per malattia non sia giustificato, ha la possibilità legale di controllarlo, il che può essere fatto tramite commissioni mediche, ma è anche possibile presentare un’obiezione alla valutazione del medico scelto, così come chiedere un parere a un altro esperto medico sulla questione.

(Blic, 07.08.2023)

https://www.blic.rs/vesti/drustvo/bura-u-javnosti-tema-bolovanje-2-nedelje-ovi-pacijenti-su-izuzetak/e95zlwq

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top