Il ministro delle Finanze: “Stipendio medio in Serbia intorno ai 930 euro entro la fine dell’anno”.

Il vice primo ministro e ministro delle Finanze, Siniša Mali, ha dichiarato oggi che l’obiettivo è che gli stipendi medi in Serbia raggiungano i 920-930 euro entro la fine di quest’anno, e i 1.000 euro entro la fine del prossimo anno, in modo da raggiungere nel 2027 l’obiettivo prefissato di 1.400 euro di stipendi medi e 650 euro per pensione media e salario minimo.

Mali ha ricordato che da gennaio gli stipendi nel settore pubblico sono aumentati del 10%, le pensioni del 14,8%, mentre il salario minimo è aumentato del 17,8%.

Ha inoltre sottolineato che oggi la pensione media ammonta a 390 euro.

Mali ha affermato che negli ultimi due anni le pensioni sono aumentate cumulativamente del 56%, che l’inflazione sta rallentando e che a maggio si attesterà intorno al 3%. Ha poi aggiunto che, nonostante l’attuale inflazione, anche gli stipendi e le pensioni dei dipendenti pubblici sono aumentati in termini reali, il che ha portato a un tenore di vita più elevato.

“Questi sono indicatori importanti, insieme alle riserve valutarie da record, al tasso di cambio stabile e alle ingenti quantità di oro nel tesoro”, ha dichiarato Siniša Mali.

Il ministro ha ricordato che entro il 20 marzo sono stati effettuati in Serbia 1,2 miliardi di euro di investimenti diretti esteri e ha aggiunto che l’anno scorso è stato un anno record in termini di IDE, che si sono attestati a 4,5 miliardi di euro.

Ha inoltre sottolineato che con il FMI sono stati fissati diversi obiettivi di riforma, importanti per la credibilità e la competitività del Paese, e che uno di questi è la modifica delle modalità di calcolo dei prezzi del gas per le aziende. In precedenza, ha annunciato che il gas utilizzato dal settore commerciale diventerà più economico a partire dal 1° maggio.

(eKapija, 29.03.2024)

https://www.ekapija.com/news/4633711/mali-do-kraja-godine-prosecne-plate-od-920-do-930-eur

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top