Il Ministro degli Esteri greco Venizelos a Belgrado

Evangelios Venizelos ha incontrato Nikolic, Dacic e Vucic, con cui ha discusso del percorso europeo della Serbia.

Venizelos, in visita nella capitale serba come rappresentante del Consiglio europeo, ha dichiarato che la Grecia – durante il semestre di presidenza dell’Unione – farà di tutto affinché la Serbia possa aprire il maggior numero possibile di capitoli dei negoziati di adesione. Egli ha aggiunto che il suo Paese sosterrà Belgrado per permettergli di aderire all’UE nel 2020.

La visita è iniziata con l’incontro con Tomislav Nikolic: il Presidente della Repubblica ha detto che la Serbia vuole adeguare il proprio sistema economico agli standard europei, garantire una vita migliore ai propri cittadini e risolvere i numerosi problemi, tra i quali l’elevata disoccupazione, particolarmente grave tra i giovani. Venizelos si è detto soddisfatto del percorso intrapreso dalla Serbia, specificando che l’adesione all’UE sarebbe particolarmente importante per l’intera regione. Egli ha aggiunto di attendersi il personale aiuto di Nikolic nella diatriba che da anni intercorre tra la Grecia e la Macedonia sul nome di quest’ultima.

In seguito il Ministro degli Esteri greco ha incontrato il Premier Ivica Dacic, il Vicepremier Aleksandar Vucic e il proprio omologo Ivan Mrkic. Dopo la riunione, Dacic ha dichiarato che la Serbia si impegnerà al massimo affinché le elezioni non rallentino il processo di eurointegrazione. Venizelos ha ribadito la propria soddisfazione e ha spiegato che il piano della Grecia per il proprio periodo di presidenza prevede che la Serbia apra il maggior numero possibile dei capitoli che fanno parte dei negoziati.

Durante i colloqui si è anche parlato di economia. I partecipanti hanno sottolineato i buoni rapporti che ci sono tra i due Paesi: la Grecia è il terzo partner commerciale della Serbia, le relazioni commerciali possono migliorate e in vista di questo obiettivo è stato concordato un incontro tra i due Governi nella seconda metà dell’anno.

(RTS, 18.02.2014)

Dacic-i-Venizelos

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top