Il Ministero dell’Economia nasconde il memorandum firmato con la“MTU Aero Engines”

Il Ministero dell’Economia ha rifiutato di presentare il memorandum d’intesa firmato il 7 maggio con la “MTU Aero Engines AG”, citando la riservatezza dei dati.

Con l’articolo 10 del Memorandum, che regola la questione della riservatezza, si definisce che i termini e le condizioni del memorandum e la discussione generale, la corrispondenza e le trattative relative a questo progetto rimarranno strettamente confidenziali e non verranno divulgati da nessuna delle parti, senza il preventivo consenso scritto dell’altra parte.

Con l’eccezione che ciascuna parte ha il diritto di rivelare dettagli del memorandum ad avvocati, commercialisti, agenti e altri consulenti.

Scopri i principali investimenti esteri in Serbia nel 2018: clicca qui!

Ricordiamo che la presunta entrata di questa società nel mercato serbo è stata annunciata all’inizio di maggio come un investimento molto significativo nell’alta tecnologia. Il governo della Serbia è da tempo criticato pubblicamente per la quantità considerevole di denaro dei contribuenti indiscriminatamente dato a società straniere per attività manuali e ad alta intensità lavorativa.

È un lavoro in cui sono impiegati dipendenti con qualifiche inferiori, seguito da salari sotto la soglia minima. Dall’altra parte, si presume che nel futuro stabilimento “MTU” in Serbia, verrebbero assunte invece persone più istruite che riceverebbero salari anche al di sopra della media.

Vi ricordiamo che l’organizzazione “CEVES” guidata dall’ex governatore e ministro Kori Udovički ha stabilito che la Serbia ha elargito due miliardi di euro dalla crisi economica del 2008 al 2017, per attrarre investitori stranieri. Sulla base della prassi attuale, si può supporre che i tedeschi della “MTU” riceveranno sussidi, sia sotto forma di terreni edificabili gratuiti per costruire fabbriche, sia sotto forma di incentivi finanziari per nuovi posti di lavoro.

Il memorandum è stato firmato il 7 maggio, tra l’ambasciatore tedesco Tomas Schib e il ministro dell’Economia Goran Knežević, in presenza di un membro del Consiglio di “MTU” e il Presidente serbo Aleksandar Vucic.

Vucic ha quindi annunciato che un contratto avrebbe dovuto essere firmato già a giugno e che la fabbrica si dovrebbe trovare nelle vicinanze di Belgrado, molto probabilmente a Pazova. Non è noto se il contratto sia stato realmente firmato.

La società tedesca “MTU Aero engines” è uno dei principali produttori di motori aeronautici e un attore mondiale di questo settore. L’azienda è stata fondata a Monaco nel 1934, conta circa 10.000 dipendenti, e il fatturato annuo raggiunge i 4,6 miliardi di euro.

https://novaekonomija.rs/vesti/vesti-iz-zemlje/još-jedna-tajna-ministarstvo-privrede-krije-memorandum-sa-mtu-aero-engines

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top