Il metropolita Porfirije serio candidato a diventare il nuovo patriarca serbo

Il metropolita di Zagabria e Lubiana, Porfirije Perić, è considerato un candidato molto serio per l’elezione a nuovo patriarca, sia per la sua posizione all’interno della Chiesa ortodossa serba sia per la sua evidente vicinanza all’attuale governo e al Presidente della Serbia, Aleksandar Vučić.

Porfirije è uno dei più giovani vescovi della Chiesa ortodossa serba, è nato il 22 luglio 1961 e dopo l’istruzione primaria e secondaria si è laureato alla Facoltà teologica ortodossa nel 1986.

Un anno prima, ha cambiato il suo nome Prvoslav nel monastico Porfirije. Secondo la sua biografia ufficiale, è stato ordinato monaco dal suo padre spirituale, Irinej Bulović, nel monastero di Visoki Decani. Dopo aver terminato gli studi, nel monastero della Santissima Trinità a Musutiste, è stato ordinato ieromonaco dall’allora vescovo di Raska e Prizren, e in seguito dal patriarca Pavle.

Ha frequentato gli studi post-laurea ad Atene dal 1986 al 1990, quando, con la benedizione del vescovo di Bačka, Irinej, è andato al monastero dei Santi Arcangeli a Kovilj, dove è stato ordinato sacerdote e nominato abate.

Nel 2005, l’Assemblea della Repubblica, in qualità di rappresentante di tutte le Chiese e comunità religiose, lo ha eletto membro del Consiglio dell’agenzia di radiodiffusione e il Consiglio lo ha eletto poi presidente nel 2008. Nel periodo tra il 2010 e il 2011, Porfirije è stato il vescovo dei militari, e successivamente il coordinatore della cooperazione tra la Chiesa ortodossa serba e l’esercito serbo.

Nella seduta del 24 maggio 2014, il Santo Sinodo dei Vescovi della Chiesa Ortodossa Serba lo ha eletto Metropolita di Zagabria e Lubiana.

Secondo alcuni, il metropolita Porfirije non ha una posizione così dura sull’indipendenza del Kosovo, come molti altri vescovi, il che apre la possibilità al Presidente Vučić di risolvere la questione più facilmente attraverso dei negoziati con Priština. Tenendo presente che la Chiesa finora ha chiaramente sottolineato che è accettabile trattare il Kosovo solo come parte della Serbia, la nomina di Porfirije potrebbe significare un cambio di rotta e allontanare il clero da questo problema.

Ko će biti patrijarh: Porfirije – kandidat po ukusu režima

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... Aleksandar Vucic, Kosovo, patriarca
Macron sollecita Kurti al dialogo con Belgrado

Cina
L’amicizia cinese durante la pandemia e l’assenza dell’UE

Chiudi