Il membro del Congresso Ted Poe dichiara: “Gli USA sostengono la posizione di Vucic”

“Gli Stati Uniti sostengono la posizione del presidente serbo Aleksandar Vucic, secondo cui Belgrado e Pristina devono raggiungere un accordo autonomo, senza alcuna influenza esterna”, ha affermato il membro del Congresso Ted Poe, all’incontro con il presidente serbo Vucic a Belgrado.

Poe è il co-presidente del Congresso Serbo Caucus negli Stati Uniti. Ha “sostenuto la posizione secondo cui Belgrado e Pristina devono avere spazio e tempo per raggiungere un accordo reciproco”, ha detto l’ufficio di Aleksandar Vucic.

Vucic ha ringraziato Poe per il suo impegno di lunga data all’interno del Caucus serbo e il suo sostegno nel rafforzamento delle relazioni tra Serbia e Stati Uniti e una migliore comprensione della posizione e della politica serba all’interno dell’amministrazione statunitense.

Vucic ha ringraziato il membro del Congresso Poe anche per la lettera che ha, insieme ad altri sette membri del Congresso, inviato al Segretario di Stato USA, Mike Pompeo, quattro giorni fa, in cui chiedono un maggiore sostegno degli Stati Uniti alla Serbia, e affermano che il sostegno rifletterebbe un “approccio serio verso la situazione nei Balcani occidentali, che aiuterebbe tutti nella regione”.

“L’amministrazione di Trump, e in particolare il Segretario di Stato (Mike Pompeo), hanno dimostrato di volere migliori relazioni con la Serbia e vogliono che Serbia e Pristina risolvano il loro conflitto del passato. Penso che questo sia già una cosa buona“, ha detto Poe.

Il membro del Congresso del Texas ha anche affermato di aver avuto un ottimo incontro con la prima ministra serba Ana Brnabic, aggiungendo che è rimasto impressionato sia dalla Brnabic che da Vucic. Ha aggiunto che “la Serbia è in buone mani quando si tratta di funzionari statali e dei loro programmi”.

Vuoi aprire una società in Serbia in pochi giorni? Clicca qui!

“Gli Stati Uniti vogliono continuare ad aiutare la prima ministra e il presidente ad aiutare la Serbia ad avere un’influenza più forte nella regione. Sosteniamo la posizione del presidente (nel dialogo Belgrado-Pristina) nel tentativo che le due parti raggiungano un accordo senza alcuna influenza esterna … Questo è il messaggio principale che ho trasmesso al presidente e alla prima ministra”, ha affermato il membro del Congresso Poe

Poe ha espresso di essere “un grande ammiratore della Serbia”, aggiungendo che la Serbia è la chiave per la stabilità dell’intera regione e che la stabilità può facilitare ulteriori investimenti americani.

Commentando la lettera che ha inviato al Segretario Pompeo insieme ad altri sette membri del Congresso degli Stati Uniti, Poe ha detto che “si sente molto positivo al riguardo” e che “incoraggia gli Stati Uniti a continuare la politica che hanno intrappreso e ad avere relazioni più forti con la Serbia”.

Poe ha anche annunciato che si ritirerà dal Congresso poiché non ha preso parte alle elezioni di martedì, ma ha sottolineato che sarà ancora attivo nel Caucus serbo.

Il democratico del Missouri, Emanuel Cleaver, è il secondo presidente della coalizione del Caucus serbo e, secondo Poe, non sa chi sarà il suo successore anche se diversi membri hanno mostrato interesse.

“I membri del Caucus serbo provengono da entrambe le parti perché il Caucus è più efficiente quando si ha sia un repubblicano che un democratico come co-presidente, il che è uno dei motivi per cui abbiamo avuto un discreto successo. Il caucus ha fatto alcune buone cose, aumentando la consapevolezza dell’importanza delle relazioni a lungo termine tra Serbia e Stati Uniti”, ha concluso Poe.

Photo Credits:”Tanjug / Sava Radovanovic”

 

https://www.b92.net/info/vesti/index.php?yyyy=2018&mm=11&dd=03&nav_category=11&nav_id=1464760

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in Aleksandar Vucic, Ana Brnabic, Belgrado, Emanuel Cleaver, Mike Pompeo, Pristina, Ted Poe
Thumbay Group investe in Serbia nel campo della medicina

costruzioni
Dal 6 novembre regole più severe: Gli edifici illegali saranno demoliti anche senza la decisione finale del tribunale!

Close