Il leggendario film “Valter brani Sarajevo” compie 50 anni

“Il film jugoslavo “Valter brani Sarajevo” con Bata Živojinović nel ruolo del protagonista è il miglior western partigiano con la magia di un grande spettacolo di guerra e uno dei pochi film che desta ancora così tanta attenzione decenni dopo la sua uscita”, hanno dichiarato i partecipanti alla celebrazione di ieri sera per festeggiare i 50 anni dell’opera del regista Hajrudin Krvavac.

Di “Valter”, che ha debuttato mezzo secolo fa nella sala “Skenderija” di Sarajevo, e che si stima sia stato visto da circa 11 miliardi di persone in Jugoslavia, Cina e nel resto del mondo, hanno parlato l’unico membro rimasto del cast Igor Galo, il musicista e scrittore Nele Karajlić, l’ex manager della Kinoteka jugoslava Radoslav Zelenović e l’ambasciatore del cinema Božidar Zečević. All’evento, tenutosi nel ristorante “Valter” del centro commerciale “Galerija”, hanno partecipato anche il presidente dell’assemblea della Serbia Ivica Dačić e l’Incaricato d’affari dell’Ambasciata Cinese, oltre a numerosi giornalisti, ospiti e visitatori.

La sceneggiatura di “Valter” è stata scritta da Krvavac, Djordje Lebovic, Momo Kapor e Savo Preca, mentre Igor Galo ha detto che gli attori che hanno recitato nel film, Rade Markovic, Dragomir Bojanic Gidra, Faruk Begolli o Pavle Vuisic, erano i bardi del Film jugoslavo.

Il musicista, scrittore e sceneggiatore Nele Karajlić ha detto che si celebrano “i primi 50 anni di un grande spettacolo cinematografico”, un film importante e insostituibile la cui “magia è riuscita ad ipnotizzare tutti coloro che ne hanno visto almeno uno scatto”. Secondo lui, “Valter” era “una lettura obbligata per chiunque tenesse a se stesso” per la sua generazione tra la fine degli anni Settanta e l’inizio degli anni Ottanta, e le repliche del film erano “letteratura obbligatoria e un modo di comunicazione”.

Karajlic dice che in “Cina amavano “Valter” perché era puro come l’acqua limpida…e per il fascino irresistibile di Zivojinovic, che ha varcato tutti i confini del genere” ed è diventato come Gary Cooper nel western “Mezzogiorno di fuoco” e Sean Connery nei panni di James Bond in “Goldfinger”.

Photo credits: “Arhiva Novosti”

https://www.novosti.rs/kultura/vesti/1104514/obelezen-jubilej-filma-valter-brani-sarajevo-sada-pogledalo-11-milijardi-ljudi

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top