Il leader del movimento Kreni-Pokreni abbandonerà i seggi dell’Assemblea di Belgrado

Il leader del Movimento Kreni-Pokreni, Savo Manojlovic, ha dichiarato giovedì che il suo movimento ha deciso di abbandonare l’Assemblea cittadina di Belgrado e l’Assemblea comunale di Novi Beograd per protestare contro i brogli elettorali.

“Ci rifiutiamo di prendere parte a una completa violazione della Costituzione e della democrazia a causa dei brogli elettorali”, ha dichiarato Manojlovic in una conferenza stampa, aggiungendo che il movimento non abbandonerà le due assemblee se “alcune cose cambieranno”.

Ha detto che i consiglieri di Kreni-Pokreni permetteranno di verificare i loro mandati prima di andarsene e non prenderanno i soldi che gli spettano dal bilancio. “Le dimissioni comporterebbero un lungo processo e i seggi andrebbero alle autorità”, ha detto.

Ha detto che gli elettori si aspettano che non accettino queste violazioni. “Qualcuno è entrato e ha alterato le schede elettorali”, ha detto e ha aggiunto che il movimento continuerà a lottare.

“A causa dell’evidente manipolazione dei voti e della modifica dei registri dei seggi elettorali nelle municipalità di Nis e Novi Beograd, chiediamo che tutti i partiti dell’opposizione di queste città e del Parlamento nazionale escano dal Parlamento se la volontà elettorale del popolo continuerà a essere alterata in questo modo”, ha dichiarato.

Il leader di Kreni-Pokreni ha anche annunciato quella che ha definito “un’enorme disobbedienza civile” a partire da sabato.

(Blic, 06.06.2024)

https://www.blic.rs/vesti/politika/izbori-2024-savo-manojlovic-vraca-mandate-za-skupstinu-grada-i-opstinu-novi-beograd/2nvryev

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top