Il Kosovo presenterà richiesta di adesione al Consiglio d’Europa?

Il presidente della Commissione per le relazioni esterne del Parlamento del Kosovo ed ex ministro degli Esteri, Enver Hojhaj, ha detto oggi che a giugno il Kosovo presenterà richiesta formale di adesione al Consiglio d’Europa.

“In questo caso, il  momento è di importanza cruciale. Penso che proprio giugno sia il momento giusto, quando il Kosovo dovrebbe presentare richiesta per l’adesione al Consiglio europeo”, ha detto Hojhaj in una riunione a Pristina organizzata dall’Istituto per gli studi legali e politici.  Nonostante il fatto che 34 Stati membri del Consiglio europeo abbiano riconosciuto l’indipendenza del Kosovo, secondo lui, ci sono differenze negli atteggiamenti dei governi e dei parlamentari di questi paesi.

Secondo Enver Hojaj, il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e il Consiglio d’Europa sono le due istituzioni che hanno il maggior impatto sul Kosovo. “Non per caso dal Consiglio d’Europa è stato adottato il rapporto di Dick Marty e non per caso il relatore del Kosovo del Consiglio d’Europa, che proviene dalla Spagna è amico di Dick Marty”,ha detto Hojhaj.

Nel rapporto di Dick Marty l’UCK è associata ai crimini di guerra e alla criminalità organizzata, e in Kosovo a causa di queste accuse bisognerà formare un tribunale speciale.

Tanjug/Blic 21.05.2015

Share this post

scroll to top
More in Consiglio d'Europa, Kosovo
Lavrov a Belgrado, pace e stabilità obiettivi comuni

Le attività di UNMIK importanti per la Serbia

Close