Il Kosovo diventa membro associato della NATO – Italia e Francia contrarie

Il Kosovo ha ottenuto lo status di membro associato dell’Assemblea parlamentare della NATO (AP) durante la riunione dell’Assemblea della NATO a Sofia, in Bulgaria.

La maggioranza dei Paesi membri ha appoggiato la decisione, 14 si sono astenuti e l’Ungheria è stata l’unica a votare contro.

La decisione è stata adottata dall’Assemblea parlamentare della NATO (AP) lunedì 27 maggio. Lo status è stato aggiornato dopo diversi anni di eccellente cooperazione tra il Parlamento del Kosovo e l’Assemblea parlamentare della NATO.

Oltre ai Paesi che non hanno riconosciuto l’indipendenza del Kosovo – Spagna, Romania, Slovacchia e Grecia – la decisione non è stata sostenuta da Francia e Italia, mentre la delegazione ungherese ha votato contro.

L’Assemblea parlamentare della NATO è istituzionalmente separata dalla NATO, ma funge da importante collegamento tra la NATO e i parlamenti dei Paesi membri.

L’Assemblea parlamentare della NATO è composta da 281 delegati provenienti dai 32 Paesi membri della NATO. Oltre ai delegati dei Paesi NATO, partecipano alle sue attività i delegati di 9 Paesi associati, 4 Paesi associati mediterranei e 8 delegazioni di osservatori parlamentari.

I membri associati possono presentare risoluzioni ed emendamenti alle risoluzioni. Possono anche servire come Relatori speciali associati nei Comitati per presentare le loro prospettive nei rapporti NATO-PA.

Tuttavia, non hanno diritto di voto su relazioni, risoluzioni o leadership dell’Assemblea, né contribuiscono al bilancio dell’Assemblea.

La Serbia e la Bosnia-Erzegovina sono due dei nove membri associati dell’AP della NATO.

(Blic.rs, 27.05.2024)

https://www.blic.rs/vesti/politika/delegacija-srbije-odluka-o-pridruzenom-clanstvu-kosova-nato-a-opasan-presedan/edmzskb

 

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top