Il Governo serbo vorrebbe vendere “Telekom” entro ottobre

La francese “Lazard” ha inviato al governo serbo le proposte dei possibili modelli di privatizzazione della “Telekom Srbija”.
Come viene a sapere il quotidiano “Blic”, i francesi hanno inviato l’elaborazione dei scenari possibili al gruppo di lavoro del Governo serbo, guidato dal ministro del commercio e delle telecomunicazioni, Rasim Ljajic. Oltre al ministro del commercio, i membri del gruppo di lavoro sono anche ministri dell’economia e delle finanze, Zeljko Sertic e Dusan Vujovic, nonchè il direttore generale della “Telekom”, Predrag Culibrk.
“Sono state elaborate varie possibilità, da quella di vendere la minoranza delle azioni a quella di vendere il  100% della proprietà. Per la settimana prossima è fissata una presentazione speciale da parte dei rappresentanti della “Lazard” per dettagliare ai membri del gruppo di lavoro tutti i modelli proposti”, viene spiegato da risorsa del quotidiano “Blic”.
L’opinione pubblica è interessata in particolare al prezzo di vendita di “Telekom”. Si farà una specie di sondaggio tra gli acquirenti potenziali per vedere qual’è l’interesse degli investitori.
“Il gruppo di lavoro dovrebbe finire la sua parte fra due settimane, e poi dovrebbe presentare il modello scelto al governo serbo che prenderà la decisione definitiva”, ha detto la fonte di “Blic”. A quanto si sa, il governo serbo è pronto a completare la privatizzazione della “Telekom” entro ottobre.
Oltre a “Telekom Austria” e  “Deutsche Telekom”, che hanno annunciato il loro interesse alla privatizzazione della “Telekom Serbia”, anche alcuni fondi di investimento hanno mostrato il loro interesse. Da anni c’è la tendenza dei fondi di investimento a comprare aziende di telecomunicazioni.
(Blic, 07.06.2015)

Share this post

scroll to top
Altro... governo, telecomunicazioni
Krkobabic: “Non vi sono i lavoratori in eccesso, ma mancanza di lavoro”

Vucic: “Stabilità politica importante e la Serbia è sempre più rispettata”
Chiudi