Il governo prepara il ritorno alla normalità

Se la tendenza al ribasso del numero di contagiati dovesse continuare e diminuire nei prossimi due giorni, la restrizione ai movimenti per le vacanze del Primo Maggio potrebbe essere attenuata. Queste sono, per ora, le date preliminari del ritorno alla vita precedente alla pandemia che sono state discusse nella riunione di ieri dai membri dello staff di crisi e dal Presidente della Repubblica Aleksandar Vucic. Le decisioni devono ora passare all’approvazione del governo serbo.

Esiste la possibilità che, invece di giovedì, il divieto di movimento venga posticipato a venerdì dalle 18:00. Si sta prendendo in considerazione questa misura poiché la percentuale di pazienti COVID-19 in Serbia è scesa al di sotto del 6%. La riduzione dei malati non è drastica, ma è di un incoraggiante 5%. La decisione se ci saranno cambiamenti nell’ordine restrittivo dipenderà esclusivamente dai risultati mostrati dai test sul COVID-19.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

Secondo l’attuale proposta, il traffico cittadino in tutta la Serbia dovrebbe essere ripristinato entro l’8 maggio. Il 4 maggio, invece dovrebbe essere il turno dei bar, mentre i centri commerciali quattro giorni dopo l’8 maggio.

Queste sono, per ora, le date preliminari delle dinamiche del ritorno alla vita quotidiana a cui siamo abituati, che devono passare al vaglio del governo della Serbia.

Il trasporto urbano non inizierà a funzionare in tutte le città lo stesso giorno. Allo stato attuale delle cose, e in linea con la situazione epidemiologica, inizierà prima a Kragujevac e Novi Sad il 4 maggio, e a Belgrado e Nis dall’8 maggio.

Durante il coprifuoco del Primo Maggio, i pensionati potrebbero avere a disposizione un’ora prima di mezzogiorno per una passeggiata. Tra le proposte vi è anche quella di spostare l’orario per andare a fare la spesa dalle cinque del mattino alle otto.

Molta attenzione è stata prestata alla dinamica dell’apertura degli asili, dato il ritorno dei genitori al lavoro. Anche se prevista per il 4 maggio, la loro apertura è stata posticipata al 12 maggio.

Oltre agli asili, uno degli argomenti più discussi è la riapertura del traffico aereo. Secondo le ultime informazioni, il traffico aereo dovrebbe essere pienamente operativo dal 18 maggio.

https://www.blic.rs/vesti/drustvo/saznajemo-novi-datumi-popustanja-mera-gradski-prevoz-najkasnije-do-8-maja-a-evo-kad/5f94jql

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in asili, bar, pensionati, riaperture
Sinisa Mali: “100 euro ai pensionati a partire dal 15 maggio, agli altri cittadini solo se li vogliono”

Ai pensionati posticipati i pagamenti delle bollette; aumenti degli stipendi nella sanità

Close