Il governo pensa a nuovi aiuti per i settori più colpiti dalla pandemia

Il Ministro delle Finanze, Siniša Mali, ha dichiarato che nei prossimi giorni insieme alla Prima Ministra Ana Brnabić parlerà con i rappresentanti dei settori più a rischio e più colpiti, al fine di determinare un aiuto ulteriore nella crisi causata dalla pandemia.

Riguardo alla protesta dei ristoratori a causa delle nuove misure dell’Unità di Crisi, che includono la chiusura dei locali fino a lunedì, Mali ha detto che la salute dei cittadini è la cosa più importante, ma che lo Stato è sempre pronto ad aiutare.

Commentando l’attuale chiusura totale di cinque giorni, ha sottolineato che nessun prezzo è troppo alto quando si tratta di salvare vite umane e ha affermato che era importante che lo Stato si dimostrasse un partner dell’economia e l’anno scorso “salvasse l’economia” con due pacchetti di aiuti, evitando così i scenari più neri, come licenziamenti di massa e chiusure di fabbriche.

Mali ha dichiarato che è in fase di attuazione il terzo pacchetto di misure di aiuto da parte dello Stato, che prevede che venga percepita la metà del salario minimo per tre mesi da ogni dipendente, di micro, piccole e medie imprese e grandi imprese, aggiungendo che si tratta di un milione e mezzo di dipendenti.

Parlando della legge sulla determinazione dell’origine della proprietà, entrata in vigore il 12 marzo, Mali ha affermato che l’Amministrazione fiscale sta raccogliendo in gran parte dati riguardanti proprietà e reddito.

“Le informazioni si stanno raccogliendo, a partire dalla Banca nazionale di Serbia per i conti in valuta estera, poi dall’Amministrazione antiriciclaggio e dall’Agenzia anticorruzione, e quando tutto sarà pronto inizierà l’analisi dei dati”.

Mali i Brnabić narednih dana sa najugroženijim privrednicima

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
Altro... aiuti Stato, Brnabic, pandemia, settori rischio
Moody’s migliora il rating del credito della Serbia

“Air Serbia” sospende altre undici rotte per la prossima stagione estiva

Chiudi