Prossimamente 12 nuove destinazioni dall’aereoporto di Nis

Le rotte dall’aeroporto di Nis “Konstantin Veliki” verso nuove destinazioni in Montenegro, Germania, Italia, Slovenia, Austria, Ungheria e Svezia sono state scelte con una decisione del Governo serbo rispettando le linee di interesse pubblico. Verso queste destinazioni si potrebbe volare da Nis a partire dal 1° luglio.

Nella decisone del governo, pubblicata nel numero odierno della Gazzetta Ufficiale, si afferma che lo svolgimento dei trasporti aerei su queste 12 linee, che saranno sovvenzionate, è di interesse pubblico. Le nuove linee saranno verso Norimberga, Francoforte, Roma, Hannover, Lubiana, Salisburgo, Bologna, Budapest, Göteborg, Friedrichshafen, Karlsruhe e Tivat. Come ha anunciato precedentemente il vice ministro dei Trasporti, Zoran Ilic, la Serbia ha previsto per queste linee 5 milioni di euro.

Su un totale di 12 linee proposte, 5 collegherebbero Nis con le città tedesche e due con l’Italia. In una conferenza stampa tenuta dal sindaco di Nis Darko Bulatovic, è stato detto che sulle nuove linee aeree di Nis ha deciso il KLERP, ovvero l’Ufficio per i progetti di sviluppo economico locale di Nis.

Secondo la decisione del governo, la proposta è di volare da e verso le città tedesche di Ninberg, Francoforte, Friedrichshafen, Hannover e Karlsruck due volte a settimana, così come verso Bologna e Roma, la città svedese di Göteborg, verso Salisburgo in Austria, nonché verso le capitali dell’Ungheria e della Slovenia. L’unico suggerimento è che la rotta da e per Tivat sia 3 volte a settimana nel periodo da maggio a metà ottobre.

Non sono state ancora stabilite le condizioni che dovranno soddisfare i vettori sulle nuove linee, e non è noto se ci saranno solo compagnie low-cost. Tuttavia, il governo ha deciso che questi vettori debbano essere sovvenzionati con 5 milioni di euro dal bilancio, e il vice direttore dell’aeroporto di Nis Dusan Knezevic si aspetta l’anno prossimo più di mezzo milione di passeggeri all’aereoporto di Nis.


Il direttore dell’Aeroporto ha notato che le capacità si dovranno certamente espandere, ma la cosa più urgente ora è l’edificio la cui ristrutturazione è prevista per il prossimo anno. Tuttavia, dice Knezevic “Konstantin Veliki” è pronto ad accogliere nuovi aerei.

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top