Il governo favorisce tre società nell’assegnazione dei sussidi statali per gli alberghi

Tre compagnie spesso favorite dal governo serbo hanno ricevuto i maggiori sussidi statali per la costruzione di nuovi alberghi per soddisfare la crescente domanda turistica, secondo quanto riportato dal BIRN (Balkan Investigative Reporting Network).

In risposta alla crescente domanda turistica, il governo serbo ha deciso di sovvenzionare la costruzione di nuovi hotel, ma un’analisi dei risultati condotta dal BIRN indica che la maggior parte dei fondi è andata a società spesso favorite dai partiti al governo del Paese.

Un progetto è stato ripetutamente ritardato, un altro ha ridotto il personale e, in generale, gli esperti hanno messo in discussione l’assegnazione di fondi statali a imprese alberghiere di lusso, ha riferito BIRN.

Il settore turistico serbo è in crescita: secondo il Barometro mondiale del turismo dell’UNWTO, i primi 10 mesi del 2023 hanno registrato il 15% in più di arrivi rispetto allo stesso periodo del 2019, prima del COVID, con entrate pari a circa 2,1 miliardi di euro.

I russi rappresentano il 12,5% di tutti i pernottamenti, seguiti dai cittadini turchi (10%) e dai visitatori della vicina Bosnia-Erzegovina (6,6%). Più della metà dei turisti stranieri trascorre almeno una notte nella capitale, Belgrado, mentre i turisti locali scelgono città termali o località montane.

Tra ottobre 2018 e dicembre 2023, nel tentativo di tenere il passo con la domanda, il governo serbo ha firmato 15 contratti per sovvenzionare la costruzione di alberghi. Il valore totale dei progetti è di 271,8 milioni di euro, di cui 48 milioni sono a carico dello Stato, ma più della metà di questa somma – 26,5 milioni di euro – andrà a tre società già coinvolte in diverse iniziative statali.

Millennium Resorts, una filiale di Millenium Team, riceverà una sovvenzione di 10,1 milioni di euro per la costruzione di un resort benessere con due hotel e una clinica per le cure nella città termale serba di Vranjska Banja, Promont Group otterrà 7,4 milioni per un resort di lusso a Fruška Gora e Inobačka quasi 9 milioni di euro attraverso la sua filiale per un nuovo hotel nella seconda città più grande della Serbia, Novi Sad.

(Nova.rs, 19.03.2024)

https://nova.rs/vesti/biznis/tri-kompanije-favorizovane-u-subvencionisanju-izgradnje-novih-hotela/

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top