Il governo esclude licenziamenti per i lavoratori della Fiat

“Il governo serbo si è fatto garante che nessun lavoratore sarà licenziato e avrà un programma sociale o un altro lavoro, o lavorerà alla “Fiat” sul nuovo modello”, ha affermato ieri il rappresentante dei lavoratori “Fiat”, Djordje Milojevic.

Dopo i negoziati avuti ieri, Milojevic ha detto ai giornalisti che non ci saranno nuove proteste fino all’adozione del programma sociale. “Interrompiamo le proteste, vedremo come sarà il programma sociale. Se non siamo soddisfatti, chiederemo che le cose cambino, se non ci ascoltano, andremo di nuovo in strada”, ha detto.

Come riportato dall’Amministrazione Comunale di Kragujevac, dopo la riunione tra il team negoziale dei lavoratori della “Fiat Chrysler”, il sindaco di Kragujevac Nikola Dasic e il governo a Belgrado, è stato deciso che non ci sarà nessun licenziamento prima del programma sociale. “Lo Stato apre fabbriche, non le chiude”, ha detto il sindaco di Kragujevac, Nikola Dasic.

Secondo lui, Kragujevac è la seconda città della Serbia per occupazione, cosa che, come ha spiegato, è confermata dai dati del Servizio nazionale per l’impiego. “La Stellantis/Fiat non chiude e non licenzierà, semplicemente non è vero, né è possibile per legge. Non è nell’interesse del datore di lavoro, tenendo presente quanto costa la formazione di un dipendente nel settore automobilistico”, ha affermato il sindaco, aggiungendo che il nuovo modello elettrico “garantisce proprio un futuro alla fabbrica” ed è “l’unica verità”.

https://www.danas.rs/vesti/ekonomija/predstavnik-radnika-fijata-vlada-je-garant-da-nijedan-radnik-nece-biti-otpusten/

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top