Il governo della Serbia limita il prezzo del gas naturale

Il governo serbo ha adottato ieri un decreto sulla limitazione del prezzo del gas naturale e sulla compensazione delle differenze di prezzo del gas naturale importato o prodotto nella Repubblica di Serbia, per difendersi da eventuali perturbazioni del mercato del gas naturale.

Secondo il governo, il decreto è stato approvato con l’obiettivo di garantire un approvvigionamento sicuro del mercato in Serbia e proteggere le entità economiche e i cittadini che utilizzano questa fonte di energia, oltre ad eliminare le conseguenze del balzo dei prezzi del gas naturale, al fine di mitigare la crisi energetica e fornire una normale fornitura ai consumatori.

Pertanto, è stato necessario riconoscere agli enti energetici, che svolgono l’attività di fornitura di gas naturale e di fornitura all’ingrosso, il diritto al risarcimento della differenza tra il prezzo del gas naturale importato e il prezzo del gas naturale utilizzato per la rivendita a fornitori, fornitori pubblici e clienti finali nel mese di novembre 2021, afferma la dichiarazione.

Inoltre, è stato necessario prevedere il diritto al risarcimento della differenza del prezzo attuale del gas naturale prodotto in Serbia, rispetto al mese di novembre 2021, poiché tali entità energetiche sono state costrette a importare l’energia a un prezzo molte volte superiore al prezzo di quel mese. Nella stessa sessione è stato nominato il nuovo direttore ad interim dell’industria “Elektroprivreda Srbije”, Miroslav Tomašević.

https://www.blic.rs/biznis/vesti/vlada-srbije-ogranicila-cenu-prirodnog-gasa/bgb6f7j

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top