Il governo del Kosovo vieta l’importazione di merci serbe senza la dicitura “Repubblica del Kosovo”

Il governo del Kosovo ha adottato una serie di misure che includono il divieto di importazione di prodotti dalla Serbia se le merci e i documenti di accompagnamento non presentano la dicitura “Repubblica del Kosovo”.

Durante l’ultima sessione elettronica, il governo kosovaro ha discusso sugli emendamenti alla decisione sulla “reciprocità” e ha adottato una serie di misure che includono un divieto di importazione di prodotti dalla Serbia se le merci e i documenti di accompagnamento non indicano come dicitura “Repubblica del Kosovo”.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

Senza un permesso speciale, basato su questa decisione, i veicoli che trasportano merci serbe non possono quindi entrare in Kosovo e Metohija.

Inoltre, il governo del Kosovo ha ordinato all’Agenzia alimentare e veterinaria di utilizzare il nome e l’emblema della “Repubblica del Kosovo” su certificati fitosanitari e veterinari.

Secondo questa decisione, le società serbe devono fornire un permesso di ingresso per ogni veicolo commerciale che entra in Kosovo e la richiesta deve essere presentata all’ufficio delle relazioni del Kosovo in Serbia, per lettera o e-mail.

A tal proposito, si ricorda che il 31 marzo il governo del Kosovo ha preso una decisione sulla graduale applicazione della “reciprocità” come principio nei rapporti con la Serbia.

Kosovska vlada zabranila uvoz srpske robe na kojoj ne piše „Republika Kosovo“

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
Altro... Kosovo, merci, reciprocità
Caduto il governo di Albin Kurti in Kosovo

Jeremic: “La Serbia d’accordo per l’adesione ONU del Kosovo, mentre in USA nessuno crede più nella democrazia in Serbia”

Chiudi