Il Governo del Kosovo: non vi è alcun divieto di entrata per i funzionari serbi

La portavoce del governo del Kosovo, Doneta Gashi, ha confermato a “N1” che nessuna decisione è stata presa per vietare ai funzionari serbi di entrare in Kosovo.

“Dopo la segnalazione e l’interesse dei media sul divieto di ingresso dei funzionari serbi in Kosovo, si informa che il governo del Kosovo non ha preso una tale decisione. Le visite di protocollo dei funzionari serbi sono già in agenda e ogni richiesta viene trattata secondo le procedure di legge”, ha detto.

Il Primo ministro serbo Ana Brnabić riferisce che il Primo ministro del Kosovo Ramush Haradinaj ha confermato che la notizia di vietare a funzionari serbi l’entrata in Kosovo è falsa. “Mi stupisce che false notizie siano diffuse a Pristina da collaboratori del cosiddetto Ministro degli Esteri, ma sono contenta perché così si riduce la tensione nella regione”, ha detto ai giornalisti la Brnabić dopo una colazione di lavoro con i Primi Ministri dei Paesi dei Balcani Occidentali a Poznan.

Ricordiamo che Jetlir Zyberaj, Consigliere del Ministro degli Affari Esteri del Kosovo Behgjet Pacolli, lo scorso giovedì su fb aveva annunciato che il Ministero degli Affari Esteri aveva deciso di vietare l’ingresso in Kosovo a tutti i funzionari serbi “a causa di minacce e attacchi serbi nel Nord del Paese”, così come a causa di altri problemi.

http://rs.n1info.com/Vesti/a497400/Vlada-Kosova-Ne-postoji-odluka-o-zabrani-ulaska-srpskim-zvanicnicima.html

Share this post

scroll to top
More in Kosovo
I Balcani occidentali continuano ad essere una minaccia per gli USA: Trump ha esteso la validità degli avvertimenti di massima allerta

Lo Cascio: “Ci attendiamo da Pristina comportamenti coerenti con lo spirito del Dialogo”

Close