Il Governo adotta la legge sulla protezione dei dati personali

Il governo serbo ha approvato lunedì la legge sulla protezione dei dati personali, che mira a migliorare lo scambio internazionale di dati e la protezione dei dati personali, nonché ad armonizzare la legislazione nazionale con le nuove normative dell’UE in questo settore.”

“I cittadini hanno necessità sempre più maggiori di proteggere i loro dati a causa della crescente frequenza di abusi – di dati come il numero di identificazione personale, numero ID o numero di conto bancario, aspetto fisico e abitudini, dati biometrici, numero di telefono, indirizzo IP e password”, ha detto il governo sul suo sito web, aggiungendo:

“La legge migliorerà significativamente la protezione dei dati personali dei cittadini, sia nell’ordinamento giuridico interno che in relazione alla presentazione di dati a paesi terzi. Tutti i dati personali dei cittadini serbi saranno quindi protetti allo stesso modo degli stati membri dell’UE.”

L’adozione della nuova legge “rappresenta uno degli obblighi della Serbia nel processo di adesione all’Unione europea, ma deriva anche dal fatto che il testo della legge applicabile non è stato modificato in modo significativo per quasi nove anni”.

Vuoi aprire una società in Serbia in pochi giorni? Clicca qui!

Dall’adozione delle attuali soluzioni legali fino ad oggi, c’è stato uno sviluppo accelerato delle tecnologie dell’informazione, motivo per cui è necessario proteggere ulteriormente i diritti delle persone a cui si riferiscono i dati, ha detto il governo.

Per ricordare, la bozza della nuova legge sulla protezione dei dati personali coincide in gran parte con le disposizioni del regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR), e se verrà adottato dalle società in Serbia, dovranno rispettare quasi le stesse disposizioni di tutte le persone giuridiche e fisiche dell’UE in merito alla protezione dei dati personali.

Il regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) è in realtà un nuovo quadro giuridico che determina il modo in cui vengono utilizzati i dati personali dei cittadini dell’UE.

In base a questo atto, qualsiasi organizzazione che elabora dati che riguardano sia i cittadini dell’UE che quelli non appartenenti all’UE, o che vivono al confine con l’UE, dovrà conformarsi alle nuove norme sulla protezione dei dati personali. Questo regolamento riguarda in particolare i dirigenti di diverse società.

http://www.politika.rs/sr/clanak/411741/Vlada-usvojila-Predlog-zakona-o-zastiti-podataka-o-licnosti

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top