Il film “Otac” aprirà e John Malkovich chiuderà il 48° FEST; più di 300 i film in programma

Il film “Otac” di Srdan Golubovic aprirà domani il 48° Festival Internazionale del Cinema di Belgrado (FEST), dedicato alla memoria dell’attore Bekim Fehmiu, intitolato “Skupljaci emocija”. Il festival si terrà dal 28 febbraio all’8 marzo e saranno proiettati 96 film in anteprima con oltre 300 proiezioni in otto sale. Da quest’anno “FEST” assegnerà dei premi e 20 film provenienti dalla Serbia e dal mondo se li contenderanno.

I film in anteprima saranno proiettati nei programmi: “Glavni takmičarski, Glavni van konkurencije, Fokus FEST, Gala, FEST klasik, Fest 48, Specijalne projekcije i FEST fokus van konkurencije”. Il programma del festival “Gala” offrirà gli ultimi film di Roman Polanski, Atom Egoyan, Clint Eastwood, Jim Jarmusch, Woody Allen, Andrei Konchalovsky, e includerà film nominati all’Oscar e altri riconoscimenti come “Jojo Rabbit”, “The Lighthouse”, “Corpus Christi”.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

Il programma classico di quest’anno sarà dedicato all’arte di Neda Arnerić. Il festival sarà chiuso dal famoso attore, produttore, drammaturgo e regista hollywoodiano John Malkovich con un’esibizione sul palcoscenico musicale dal titolo “Muzicki kriticar”.

La giuria internazionale composta da cinque membri, composta dall’attore sloveno Sebastian Cavazza, dall’attrice serba Natasa Ninkovic, dalla regista croata Dana Budisavljevic, dall’attore tedesco Clemens Schick e dal regista serbo Nikola Ljuca, deciderà in merito al miglior film, alla migliore sceneggiatura, alla regia, ai migliori ruoli maschili e femminili e ai migliori debutti.

Il programma includerà, tra le altre cose, film di Goran Paskaljevic, Costa Gavras, i fratelli Dardenne, mentre proiezioni speciali includeranno la serie “Tajkun di Misa Terzic, nonché il film televisivo per RTS “Proleće na poslednjem jezeru”.

Gli attori Mira Banjac e John Malkovich e il regista Costa Gavras sono i vincitori di quest’anno del premio “Beogradski pobednik” per il loro eccezionale contributo all’arte cinematografica. Per commemorare il grande attore Bekim Fehmiu, e in occasione del decennale della sua morte, “FEST” annuncerà una retrospettiva dei suoi film e il suo personaggio avrà un ruolo centrale nell’identità visiva del festival.

https://www.b92.net/kultura/vesti.php?nav_category=268&yyyy=2020&mm=02&dd=27&nav_id=1659941

Share this post

scroll to top
More in FEST, John Malkovich
CINEMAFEST
Iniziata la vendita dei biglietti per il prossimo “Fest”

John Malkovich ospite speciale al “FEST” di Belgrado

Close