Il DS denuncia il ministro Udovicic

Il Partito Democratico (DS) ha presentato una denuncia nei confronti del ministro dello sport e della gioventù Vanja Udovicic accusandolo di aver “in maniera inintenzionale, senza applicare i criteri di merito, allocato 20 milioni di euro del bilancio statale in maniera irregolare”, dunque di aver abusato del suo ruolo.

“La denuncia è basata su una relazione dell’organo di revisione dei conti dello Stato, ma l’ho presentata io perché non lo avevano fatto né la Procura né glis tessi revisori”, ha dichairato la vicepresidente del partito Dragana Rakic. Secondo lei e i revisori dei conti statali, Udovicic ha distribuito fondi statali “a persone vicine ai vertici del Partito Serbo del Progresso, invece che allo sport e alla gioventù”. 

La Rakic ha aggiunto che in base a quanto scritto nel rapporto del 2018 ma pubblicato lo scorso dicembre vi è il sospetto ragionevole che ” la scala della corruzione di vertice sia incredibilmente estesa. Udovicic non può ricoprire più alcuna funzione pubblica. Le istituzioni in Serbia non funzionano in maniera corretta e non vi è stato di diiritto”, ha aggiunto la Rakic.

L’avvocato e segretario del DS, Dusan Dincic, ha detto che il rapporto è composto di 170 pagine: “ognuna di essere potrebbe essere la base per una denuncia”  e che si aspetta che la Procura inizierà “un’indagine complessiva per esaminare l’intera piramide delle persone potenzialmente coinvolte nel caso”.

Il rappresentante del Movimento Libera Serbia, Dusan Petrovic, il quale fu tra i primi a sollevare il caso quando era dipendente dello stesso Ministero, ha ricordato di essere stato “licenziato dalla sua posizione al Ministero dello Sport e della Gioventù con una procedura disciplinare irregolare” e che il suo caso arriverà fino alla Corte Costituzionale. “Stiamo parlando di 20 milioni di euro, che sono un terzo del bilancio annuale del Minsitero”, sottolinea Petrovic.

La denuncia ricorda che nel 2018 il Ministro ha distribuito 20 milioni di euro a 86 federazioni per finanziare attività regolari, eventi sportivi speciali, competizioni internazionali e campi estivi “senza verificare la qualità di questi eventi e di queste attività e senza applicare criteri di valutazione qualitativa, come prescritto dal Regolamento di allocazione dei fondi.

 

(Beta, Naslovi.net, 20.08.2020)

https://naslovi.net/2020-08-20/beta/krivicna-prijava-ds-protiv-ministra-udovicica-zbog-podele-20-miliona-evra/26034506

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Read previous post:
Negli ultimi tre anni spesi 43 milioni di euro per rinnovare il tempio di San Sava

Pubblicata la mappa del registro degli incentivi per lo sviluppo regionale
Close