Il deficit dello Stato ridotto di 100 miliardi di dinari

Nei primi sei mesi di quest’anno è stato registrato un deficit nel bilancio dello Stato serbo di 26,4 miliardi di dinari, un miglioramento di quasi 80 miliardi di dinaririspetto al piano  sostenuto dal Fondo Monetario Internazionale, è stato annunciato dal Ministero delle Finanze.

Nel primo semestre di quest’anno il risultato è migliore di 100 miliardi di dinari rispetto al deficit registrato nello stesso periodo del 2014, quando il deficit del bilancio dello Stato è stato pari a 126 miliardi di dinari. “Tale risultato è dovuto alle misure di austerità messe in atto dal Governo della Serbia ma anche a una migliore raccolta di gettito fiscale e quello non fiscale, ovvero a una maggiore disciplina fiscale”, si legge in un comunicato stampa in cui è stato anche scritto che un maggior contributo è stato realizzato grazie ai  risparmi ottenuti attraverso una riduzione degli stipendi del settore pubblico e di una parte delle pensioni per cui la maggior parte del merito va attribuita al popolo serbo.

Il Ministero delle Finanze ha accolto con favore la volontà dei cittadini di “garatire la stabilità finanziaria e la sostenibilità macroeconomica a lungo termine grazie agli sforzi congiunti con il governo della Serbia”, e perché, in questo modo, grazie alla loro comprensione e al loro sostegno hanno contribuito al raggiungimento degli obiettivi di crescita economica e di posti di lavoro. Come viene sottolineato, i dati si riferiscono esclusivamente all’ esecuzione degli utenti diretti del bilancio,considerando il fatto che i dati sul proprio reddito degli utenti indiretti di bilancio e delle spese finanziate da esso non sono disponibili nella dinamica mensile.

(Dnevnik, 08.07.2015)

Share this post

scroll to top
More in bilancio statale, economia, governo
Domani Angela Merkel a Belgrado
Presentata la sesta versione della Risoluzione ONU su Srebrenica

Close