Il danno causato alle infrastrutture supera i 250 milioni di euro

Il ministro delle infrastrutture, del trasporto e dell’edilizia, Zorana Mihajlovic, durante l’incontro con la delegazione del Consiglio dell’economia tedesca per l’Europa orientale, ha dichiarato che, secondo le valutazioni preliminari, le infrastrutture nelle zone colpite dalle alluvioni hanno subito un danno che supera i 250 milioni di euro.

La Mihajlovic, che svolge anche la funzione di presidente della Commissione per la valutazione del danno causato dalle calamità naturali, ha sottolineato che presto sarà terminato tutto il lavoro che riguarda la valutazione del danno, compreso il rigoroso controllo dei dati presentati dalle autorità locali. La delegazione tedesca ha mostrato interesse per i piani del governo sul risanamento del danno alle infrastrutture energetiche e sui progetti prioritari del settore, tenendo presente che le società tedesche dispongono della tecnologia più moderna, soprattutto nel settore delle rinnovabili, dell’efficienza energetica e dell’assistenza nel processo di rinnovamento.

Durante la riunione alla quale partecipava anche l’Ambasciatore tedesco Heinz Wilhelm, è stato inoltre valutato che una delle priorità più importanti è il rinnovamento delle infrastrutture e delle case nelle zone colpite dalle inondazioni, nonché lavorare sul miglioramento del sistema per la difesa dalle alluvioni.

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top