Il compito di ricostruire l’edificio della stazione ferroviaria di Belgrado è stato assegnato senza una gara d’appalto pubblica

Il portale “Insider” ha denunciato oggi che il lavoro di restauro della vecchia stazione ferroviaria di Belgrado è stato negoziato prima, senza una vera gara d’appalto, da un consorzio di due società: “Koto” e “ALP Engineering”.

Il portale ha dichiarato che la direzione statale della proprietà ha evitato la gara, citando come scusa l’urgenza della procedura a causa delle condizioni del tempo e dell’approvvigionamento dei materiali.

Scopri i principali investimenti esteri in Serbia nel 2018: clicca qui!

Secondo il contratto firmato con il gruppo di appaltatori il 30 agosto di quest’anno, i lavori per un valore di due milioni di euro IVA esclusa, dovrebbero essere completati entro il 5 febbraio 2020.

Invece di una gara d’appalto pubblica, che implicherebbe il rispetto di determinati criteri e l’assegnazione al miglior offerente, la direzione della proprietà con la giustificazione dell’urgenza dei lavori ha deciso di selezionare l’appaltatore in una procedura negoziata prima senza pubblicare un invito pubblico atto alla presentazione di proposte.

L’annuncio è stato fatto il 20 agosto e l’invito a negoziare è stato inviato alle società “Koto” e “Jadran”, entrambe di Belgrado. Dieci giorni dopo è stata presa la decisione di dare l’appalto al gruppo di offerenti “Koto” e “Alp Engineering”, i quali hanno messo sul piatto circa 239 milioni di dinari per il restauro del vecchio edificio della stazione ferroviaria.

Tra le altre cose, la società “Koto” è stata chiamata per i lavori di ricostruzione e restauro del monumento “Pobednik” nella fortezza di Belgrado, per la demolizione delle strutture presso la stazione di Belgrado, per la costruzione di una gondola sulla fortezza di Kalemegdan, nonché per il restauro e la ricostruzione della porta di Despota a Kalemegdan…e anche l’azienda “Alp Engineering” si occupa di restauro e costruzioni.

Secondo un’analisi di “Insider”, il contratto per il progetto “Beograd na vodi” prevede che stessa società incaricata dopo aver investito nelle ristrutturazioni, possa gestire una serie di strutture nell’anfiteatro della Sava, tra cui l’ex hotel Bristol, l’edificio delle Poste, Geozavod, l’edificio principale della stazione ferroviaria e un gruppo di edifici nel quartiere Savamala. Secondo precedenti annunci da parte di funzionari cittadini, l’ex stazione ferroviaria verrà trasformata in una struttura preposta alla cultura.

https://www.danas.rs/ekonomija/insajder-posao-rekonstrukcije-zgrade-zeleznicke-stanice-dodeljen-bez-tendera/

Photo credits: “wikipedia/ Lumen roma (arhiva)”

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... Alp Engineering, Beograd na vodi, gara d'appalto, Geozavod, Koto
Lo Stato della Serbia ha acquistato il 6,8% delle azioni di Komercijalna Banka dai Fondi DEG e SVED per 43,7 milioni di euro

BDO Serbia stima il valore di “Lasta” per un massimo di 23 milioni di euro

Chiudi