Il celebre bassista Stanley Clarke il 23 ottobre alla “Kombank dvorana”

Alle serate della voce jazz, il 24 ottobre quando si esibirà la diva americana Diane Reeves, e della tradizione acustica jazz, il 27 ottobre con la Big Band Mingus e il leggendario sassofonista Charles Lloyd, la “Dom Omladine” di Belgrado unisce alla festa degli amanti della fusion il mago del basso Stanley Clarke, che si esibirà con la sua band.

Stanley Clarke ha preso il suo posto nell’olimpo jazz a metà degli anni ’70 come membro fondatore della celebre band fusion “Return To Forever” e come artista solista di successo.

Scopri i principali investimenti esteri in Serbia nel 2018: clicca qui!

Grazie a lui il basso è entrato nella musica jazz dalla porta principale: acquisendo esperienza iniziale con vecchi maestri, tra cui Horace Silver, Art Blakey, Dexter Gordon, Gil Evans e Stan Getz, e al contrabbasso, Clarke ha ricevuto una formazione classica che lo contraddistingue da altri bassisti, identificandolo chiaramente come un musicista jazz che cerca nuovi modi di espressione, combinando sensibilità jazz e rock.

Quando “Return to Forever” era all’apice della popolarità, Clarke intraprese una carriera solista in parallelo, diventando il primo bassista fusion ad aver ottenuto dischi d’oro e aver organizzato tour mondiali esauriti.

La sua canzone “School Days” è diventata uno dei più grandi successi della fusion di tutti i tempi.

Oltre alla sua prolifica collaborazione con Chick Corea in “Return to Forever”, ha brillato in numerosi spettacoli jazz all-star, come il “Clarke-Duke Project”, con George Duke, il trio SMW, con Markus Miller e Victor Wooten, e in tournée con Herbie Hancock e Wayne Shorter.

Ha anche realizzato numerose collaborazioni con i grandi del rock, tra cui Paul McCartney, Stuart Copeland, Jeff Beck, Ron Wood e Kit Richards.

Stanley Clarke è stato tre volte vincitore del Grammy, ha due dottorati onorari, premi “Miles Davis” e premi alla carriera della rivista “Bass Player”.

https://www.b92.net/kultura/vesti.php?nav_category=271&yyyy=2019&mm=09&dd=02&nav_id=1585731

Photo Credits: “GettyImages / Kevork Djansezian”

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in bassista, jazz fusion, Kombank Dvorana, Return to Forever
Proiezione speciale di “C’era una volta…a Hollywood” alla “Kombank Dvorana”

Fiera dei cosmetici, festival del documentario Magnificent 7 e laboratorio del DNA intellettuale vi aspettano a Belgrado e a Novi Sad

Close