Il capo del Dipartimento dell’Istruzione di Novi Sad recluta ragazzi delle scuole superiori per votare per l’SNS

La sezione della Vojvodina della Coalizione Zajedno ha condannato con forza l’uso improprio dei bambini per scopi politici, che si è verificato a Novi Sad negli ultimi giorni.

Il capo del Dipartimento dell’Istruzione del governo di Novi Sad ha inviato una lista di studenti ai presidi di tutte le scuole superiori di Novi Sad, chiedendo che gli studenti siano esonerati da scuola per un giorno perché saranno impegnati come coordinatori al raduno del Partito Progressivo Serbo (SNS) a Novi Sad. Ha anche detto che gli studenti dovrebbero portare quanti più amici possibile alla manifestazione e che in cambio riceveranno 2.000 dinari ciascuno.

Inoltre, ai residenti del quartiere Klisa di Novi Sad è stata data la stessa somma di denaro per venire al raduno elettorale dell’SNS presso il Centro sportivo e commerciale della Vojvodina (SPENS), mentre, allo stesso tempo, un gran numero di dipendenti di aziende pubbliche ha ricevuto l’ordine di lasciare il lavoro alle 14.00 per venire al raduno.

“Stiamo vivendo la vergognosa e inaccettabile privatizzazione del nostro sistema educativo e dello Stato. Questa è una violenza contro la scuola e i giovani, una violenza contro qualsiasi forma di interesse pubblico. Che tipo di persone diventeranno quegli adolescenti che vengono già usati per scopi politici e a cui viene detto che la parola dei loro insegnanti non significa nulla e che devono attenersi alle bizzarre richieste di un partito politico? Questo si chiama indottrinamento ed è la peggiore forma di corruzione dei minori. La nostra società deve opporsi a questo tipo di violenza”, ha dichiarato Radivoje Jovović, responsabile della sezione di Zajedno in Vojvodina e candidato al Parlamento della Vojvodina.

(Danas, 13.12.2023)

https://www.danas.rs/vesti/politika/zajedno-za-novi-sad-nacelnik-uprave-za-obrazovanje-poslao-spisak-ucenika-koji-idu-na-miting-sns-da-im-se-opravdaju-casovi/

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
× Thinking to invest in Serbia? Ask us!