Il 72,9% delle famiglie in Serbia ha una connessione Internet

In Serbia, il 72,9% delle famiglie in casa ha una connessione Internet, il 4% in più rispetto all’anno scorso, e quasi tutte le società del paese utilizzano il computer nell’attività di lavoro, è stato dichiarato oggi, ad un incontro, in occasione della Giornata dell’Informatica in Serbia.

Questo giorno è celebrato per commemorare il 18 novembre, quando nel 1960 fu promosso il “CER-10”, il primo computer digitale nazionale prodotto presso l’Istituto “Mihajlo Pupin”. La Jugoslavia grazie a ciò ha avuto il privilegio di trovarsi tra i sei paesi del mondo che producevano i computer digitali, che a quel tempo rappresentava uno dei maggiori sforzi scientifici e tecnologici.

Il presidente del Gruppo degli Informatici di Serbia Nikola Markovic, ha affermato che negli ultimi due o tre anni la Serbia ha registrato un forte sviluppo delle ICT (Information and comunication technology) e che è in corso l’informatizzazione del paese.

Secondo Markovic, si prevede che entro la fine dell’anno i servizi IT raggiungano l’importo di 1,2 miliardi di euro, il che, secondo lui, è un ottimo risultato.

Vuoi aprire una società in Serbia in pochi giorni? Clicca qui!

Markovic ha sottolineato che l’insegnamento dell’informatica nelle scuole sta aumentando e migliorando ed è molto importante che il progetto dell’ e-government continui con il suo sviluppo. Al momento, la piattaforma di e-government fornisce 800 servizi che colloca la Serbia al 10° posto in Europa e al 43° posto nella lista dl Doing Business.

Markovic ha aggiunto che la Serbia sta avanzando nell’applicazione dell’ICT e appartiene ai paesi in via di sviluppo. “Abbiamo bisogno di più agilità e organizzazione per una digitalizzazione più rapida del paese”, ha sottolineato Markovic. Ha anche affermato che c’è stato un crescente interesse e sostegno da parte del governo per l’implementazione dell’ ICT e delle innovazioni (Ufficio del Governo IT, piattaforma e-government, ecc).

Tuttavia, il Gruppo degli informatici di Serbia sottolinea che non è positivo che la legge sulle comunicazioni elettroniche non sia ancora stata adottata, e che vi sia un notevole ritardo nella digitalizzazione dei processi produttivi e nell’implementazione dell’ ERP, del CRM, del cloud e delle applicazioni mobili.

“Dobbiamo prestare maggiore attenzione allo sviluppo dell’Industria 4.0. Inoltre, un’altra cosa preoccupante è la fuga di cervelli, e il fatto che c’è molta pirateria dei software”, ha detto Markovic e aggiunge che solo il 12% delle aziende utilizza il software CRM e il 18,4% usa la fattura elettronica.

Uros Rajcevic dell’Ufficio statistico della Repubblica di Serbia ha presentato i risultati della ricerca relativa all’uso delle ICT in Serbia nel 2018. Ha detto che, secondo il sondaggio, il 72% delle famiglie in Serbia ha una connessione internet, che rappresenta una crescita del 4% rispetto allo scorso anno.

La connessione Internet a banda larga è un prerequisito importante per aumentare la digitalizzazione del paese e l’utilizzo di questo tipo di connessione Internet è apassato dal 62% nel 2017 al 72% quest’anno, con un aumento del 6%.

“Oltre 3,2 milioni di persone usano Internet ogni giorno, ma il 24% della popolazione ha affermato di non averlo mai usato”, dice Rajcevic.

Inoltre, il sondaggio ha dimostrato che oltre il 54% delle persone che usano Internet fanno shopping online, mentre il 45% non l’ha mai fatto. Per quanto riguarda la presenza e l’uso di Internet nelle aziende, il sondaggio dimostra che è al 100%.

http://www.politika.rs/sr/clanak/416081/U-Srbiji-72-9-odsto-domacinstava-ima-internet?fbclid=IwAR3v7JWyDfRHEyECR-MYqjVhwDrmQiTSsRm8SKDihgtYoJOZ0oTEc_6G3Gg

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... aziende, famiglie, internet
Legge sulla protezione degli utenti dei servizi finanziari

Share Fondation: lo Stato non rispetta i diritti digitali dei cittadini

Chiudi