Il 60% dei giovani serbi vuole lasciare il paese

Il 12 agosto è stato celebrato il giorno della gioventù. Ma quanto la Serbia è interessata ai suoi giovani?

L’associazione delle organizzazioni giovanili di Serbia (Krovna Organizacija Mladih Serbije – KOMS) ha dichiarato che l’impegno del governo in questo settore è lontano dalla sufficienza e l’associazione si appella a tutti gli stakeholders coinvolti nella definizione e nella implementazione di politiche per la gioventè al fine di cambiare i dati negativi che emergono dalle statistiche. I dati dicono appunto che il 60% dei giovani serbi pianifica di lasciare il proprio paese e le ragioni non sono meramente economiche, ma ineriscono anche il sistema dei valori del paese.

“E’ rare vedere in televisione che il presidente della Repubblica o il primo Ministro o qualche altro rappresentante dei vertici del paese si appellano direttamente ai giovani. Vorrei ascoltare che dopo che un giovane si è laureato ci fosse almeno qualche garanzia di trovare un lavoro per non dover lasciare il paese. Ovviamente, mi rendo conto che dobbiamo cercare il lavoro da soli”., ha dichiarato Milan Zikic, uno studente. “Per farci rimanere nel paese, devono offrirci una migliore formazione”, dice la ventenne Jovana, “e non significa che le autorità debbano investire di più nel percorso curricolare, ma anche nel personale”.

Se dovessimo credere alle statistiche, la vita di un giovane in Serbia non è facile. La ricerca, condotta dal KOMS, dice che nel 2018 124.000 giovani, di età compresa tra i 15 e i 30 anni, non hanno un lavoro. E se non lavorano essi difficilmente possono stare bene, visto che poi solo il 12% dei giovani ha un salario superiore alla media statistica del paese. Il 26% riceve meno di questa soglia e il 61% non prende nulla. “Quelloc he dovrebbe preoccupare di più è che 9 giovani su 10 non sono sposati e 7 su 10 vivono con la loro famiglia, mentre solo un giovane su 10 vive nel suo appartamento”, specifica Boban Stojanovic, autore della ricerca.

Oltre a guadagnare di più, i giovani vorrebbero avere maggiori sicurezze, ovvero vivere in una Serbia dove non si perpetuino valori sbagliati e corruzione.

la ricerca mostra anche che nel 2018 il 60% dei giovani tra i 15 e i 60 anni vorrebbe lasciare il paese per sempre.

(N1, 12.08.2018, http://rs.n1info.com/a411167/Vesti/Zasto-cak-60-odsto-mladih-planira-da-napusti-Srbiju.html )

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top