Il 44% dei giovani in Serbia è favorevole all’introduzione del servizio militare

Il 44% dei giovani in Serbia è favorevole all’introduzione del servizio militare, il 46% è contrario e il 10% è indeciso; lo dicono i dati del Rapporto alternativo sulla posizione e i bisogni dei giovani per il 2022, preparato e presentato ieri dall’Organizzazione della Gioventù della Serbia (KOMS).

Il rapporto mostra che non ci sono stati grandi cambiamenti rispetto allo scorso anno, quando il 46% dei giovani appoggiava l’introduzione, il 43% era contrario e l’11% non aveva un’idea in merito. Alla domanda su quale dovrebbe essere l’orientamento della politica estera della Serbia, il 43% degli intervistati ritiene che dovrebbe essere in equilibrio tra Oriente e Occidente. Agli intervistati è stato chiesto se, in una situazione ipotetica, la Serbia dovesse scegliere tra l’Est o l’Ovest cosa dovrebbe essere scelto, il 57% ha detto Est, rispetto al 52% dell’anno precedente.

A proposito della guerra in Ucraina, il 55% dei giovani ha affermato che la Serbia non dovrebbe condannare la Russia o introdurre sanzioni, il 19% ritiene che le sanzioni dovrebbero essere introdotte solo se le conseguenze per la Serbia fossero troppo grandi se non le introducesse. Allo stesso tempo, il 18% ha affermato che la Serbia dovrebbe ufficialmente condannare la Russia, ma non introdurre sanzioni, e l’8% ha affermato che dovrebbe, anche se le conseguenze della loro mancata introduzione non fossero gravi (23%). Non ci sono differenze significative in relazione all’età degli intervistati, e i giovani di Belgrado sostengono di più l’introduzione delle sanzioni rispetto alla media (33%).

https://www.dnevnik.rs/drustvo/protiv-vojnog-roka-46-odsto-mladih-13-07-2022

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top