Il 30% dei venditori in Serbia non sa cosa vende

Il servizio fornito ai consumatori nei negozi in Serbia è quasi due volte più basso che in Occidente, secondo un recente sondaggio di “Intelligence”. La qualità del servizio nei negozi di beni di consumo, attuata con il metodo “Mystery shopper”, è stata del 52% alla fine del 2019, a fronte di uno standard europeo dell’81%, secondo una dichiarazione della società in base ai risultati dell’indagine.

Circa il 30% di tutti i venditori non è affatto consapevole delle caratteristiche dei prodotti che sta vendendo e fa fatica a trovare informazioni su di essi.

Scopri i principali investimenti esteri in Serbia nel 2018: clicca qui!

Due terzi di loro non sono interessati alle esigenze dei clienti, ma si occupano di altre cose. Sebbene gli stessi rispondano puntualmente a circa i due terzi delle e-mail, la metà di loro risponde in modo molto duro con messaggi spesso generici e delegano il problema a qualcun altro.

“Dato che la maggior parte dei negozi in questo settore sono costituiti da società straniere, l’aspettativa che avrebbero investito le loro conoscenze per aumentare lo standard di servizio non è stata finora pienamente soddisfatta”, ha rivelato lo studio.

Tuttavia, è da notare che nove catene di negozi al dettaglio hanno registrato un aumento della crescita della qualità del servizio dal 47% nel terzo trimestre dell’anno scorso al 52% nell’ultimo trimestre.

Un livello più elevato di soddisfazione dei dipendenti si riflette su una migliore valutazione del servizio nei negozi, ha affermato “Intelligence”, che ha anche condotto un sondaggio sugli stessi venditori. Lo stesso sondaggio ha rilevato che la soddisfazione dei dipendenti e la soddisfazione dei clienti sono correlate e che il livello di servizio e il fatturato aumentano se i dipendenti sono più soddisfatti.

Svaki treći prodavac NE ZNA šta nam prodaje

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in consumatori Serbia, intelligence, Mystery shopper
Edward Joseph: “Dopo il rapporto del Pentagono, l’Occidente deve riconsiderare le sue relazioni con Vucic”

BIA
BIA: i pericoli della nuova legge secondo Prelevic

Close