Il 14% della popolazione serba è emigrata negli ultimi 20 anni

“Gli ultimi dati della Banca Mondiale mostrano che il 14% della popolazione serba è emigrata negli ultimi 20 anni e che ogni anno tra le 30.000 e le 60.000 persone lasciano la Serbia”, ha annunciato l’Organizzazione tedesca per la cooperazione internazionale (GIZ).

La stessa ha sottolineato che se la migrazione economica è ben gestita, può avere importanti aspetti positivi. “Le rimesse finanziarie e filantropiche della diaspora, il trasferimento di conoscenze, le competenze e innovazioni acquisite all’estero, il contributo alla crescita economica della madrepatria attraverso gli investimenti e il collegamento dei membri della diaspora con l’economia nazionale, sono solo alcuni di questi”. Su queste opportunità starebbe lavorando intensamente il Ministero del Lavoro, il Servizio Nazionale per l’Impiego e il Commissariato per i Rifugiati e la Migrazione della Serbia (KIRS).

La dichiarazione afferma che le “info session” sono una serie di azioni a sostegno attuate dal governo tedesco in collaborazione con la “KIRS”, nonché che il supporto fornito è implementato in 17 governi locali scelti nelle zone Pomoravski, Severnobanatski e delle città di Zajecar e Bor.

https://www.politika.rs/sr/clanak/507498/Srbiju-za-20-godina-napustilo-14-odsto-stanovnistva-godisnje-od-30-000-do-60-000-hiljada

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top