IGB Automotive: 2 mln di euro in nuove attrezzature ad Indjija

IGB Automotive investirà 2 milioni di euro in nuove attrezzature a Indjija, come annunciato il 21 settembre nel corso della celebrazione del decennale di attività della società in Serbia. Lo scopo dell’investimento è l’implementazione di nuove tecnologie. In altre parole, l’azienda investirà nelle più recenti macchine e attrezzature per la produzione di vari tipi di motori a ventaglio.

“Stiamo lavorando intensamente allo sviluppo e all’industrializzazione dei motori a ventaglio. Sono lieto di poter dire che utilizzeremo l’espansione dell’impianto di produzione di Indjija per la produzione di nuovi prodotti. Con un investimento di 2 milioni di euro negli ultimi macchinari e impianti, realizzeremo una linea di produzione per vari tipi di motori a ventaglio”, ha dichiarato Josef Hilmer, Co-Managing Director presso IGB. L’impianto di produzione dovrebbe avere una capacità di un milione di motori all’anno nella prima fase.

La decisione del management di IGB di posizionare la produzione di motori a ventaglio ad Indjija dimostra ancora una volta la fiducia della società nella futura sostenibilità dell’azienda in Serbia.

“La produzione dovrebbe iniziare a metà 2018. Stiamo preparando le attrezzature necessarie, abbiamo ordinato macchine molto complesse che dovrebbero arrivare a Indjija all’inizio del prossimo anno”, spiega Volker Prescher, direttore di produzione presso Bauerhin for Europe, aggiungendo che, insieme a nuovi prodotti, sono state pianificate nuove assunzioni.

IGB Automotive ha avviato la produzione a Indjija in uno spazio affittato dieci anni fa con un esiguo numero di lavoratori, ma la società si è sviluppata nel corso del tempo e ha provveduto alla costruzione del primo stabilimento, e successivamente del seconda, per un valore di 4,5 milioni di euro, all’inizio del 2017. La società ha quindi assicurato un ulteriore spazio per la produzione e gli uffici dell’estensione di 7.800 metri quadrati, e posti di lavoro per 600 nuovi lavoratori.

“I nostri ulteriori risultati, ovviamente, dipendono dalle tendenze del mercato automobilistico, che mi sembra non subiranno una flessione nel prossimo periodo. Indipendentemente dalla discussione sulle emissioni di gas o dal prezzo del petrolio, le automobili avranno ancora bisogno di sedili e tutti vorranno avere riscaldamento nei sedili. Per questo motivo non siamo preoccupati, perché anche le auto elettriche necessitano di tali attrezzature”, ha sottolineato Prescher, notando che il principale vantaggio del nuovo investimento consiste nella possibilità che l’azienda avrà di offrire al mercato diversi prodotti realizzati nelle proprie strutture, eliminando la necessità di outsourcing e ottimizzando così il proprio profitto.

La fabbrica di Indjija è la più grande all’interno del gruppo, che opera in quasi tutti i continenti e di cui circa l’80% della produzione totale è in Serbia.

Il Direttore Generale di IGB Automotive Comp Indjija, Dalibor Beric, ha dichiarato inoltre che la decisione di investire e avviare le proprie attività in Serbia si è rivelata una delle più significative per le operazioni di I.G. Bauerhin GmbH in Europa.

“Nell’ultimo decennio, I.G. Bauerhin ha sviluppato professionalmente e responsabilmente non solo l’impianto di produzione e prodotti in Indjija, ma anche soluzioni avanzate di business, che sono notevolmente diverse da quelle di produttori simili in termini di responsabilità e qualità. Siamo orgogliosi dei risultati raggiunti, del numero dei dipendenti, della qualità dei prodotti e della loro disponibilità nel mercato automobilistico europeo. Siamo pronti per nuove sfide, che ci rafforzeranno ulteriormente come leader nel settore della produzione di sedili per autovetture, riscaldatori del volante e sensori di occupazione del sedile, in linea con la nostra pratica globale”, sottolinea Beric.

L’evento è stato presenziato dal Presidente della Camera di Commercio di Serbia, Marko Cadez, che ha dichiarato che gli investitori potranno contare sul sostegno della CCIS per la realizzazione di progetti e altri accordi commerciali anche in futuro. Il presidente del Comune di Indjija, Vladimir Gak, ha ringraziato IGB Automotive per la riuscita collaborazione raggiunta fino a questo punto e ha osservato che la cooperazione ha rappresentato un buon esempio per altri investitori e che nel gennaio sono stati implementati sette nuovi investimenti nella città.

In Serbia, la società tedesca ha assunto circa 2300 persone e produce oltre 24 milioni di prodotti all’anno. Appartiene all’elenco delle aziende con il maggior numero di dipendenti, oltre il 90% delle quali sono donne e fornisce un forte sostegno all’ulteriore sviluppo della comunità locale. Il Gruppo Bauerhin finora ha investito 16 milioni di euro all’interno della Serbia.

(eKapija, 21.09.2017)

http://www.ekapija.com/en/news/1886790/igb-automotive-to-invest-eur-2-million-in-new-equipment-in-indjija

Share this post

scroll to top
Altro... Germania, Indjija
sondaggio
Sondaggio: no al basi militari di grandi potenze in Serbia

leoni
Leoni aprirà presto il suo quarto stabilimento in Serbia

Chiudi