ICT: crescita delle start-up e dell’esportazione per 216 mln di euro

Il presidente della Camera di Commercio e dell’Industria della Serbia (CCIS), Marko Cadez, afferma che, in media, circa 200 aziende di software vengono fondate ogni anno in Serbia, a dimostrazione di quanto il settore delle ICT sia vitale ed in costante crescita. In Serbia si contano ad oggi circa 2.200 aziende che impiegano attualmente circa 20.000 persone, e il numero dovrebbe crescere del 10% all’anno.

Ha detto che l’esportazione di tecnologie per l’informazione e la comunicazione è andata crescendo ad un tasso a due cifre dal 2007 e che la Serbia oggi ha registrato un surplus nello scambio a livello mondiale e ha aggiunto che l’altra categoria di prodotti che ha registrato un surplus è stata quella dei prodotti agricoli – mais e frutta congelata .

Cadez ha aggiunto che, nei primi cinque mesi del 2016, la Serbia ha esportato servizi ICT per l’ammontare di 216 milioni di euro, e che gli sforzi della Camera di si sono concentrati nello stimolare lo sviluppo di start-up e nel mantenere i giovani di talento in Serbia.

Il direttore del marketing di Telenor, Nemanja Zilovic, sostiene che riveste notevole importanza per un società essere dotata di un settore di tecnologie informatiche e della comunicazione in buono stato di salute, e che numerosi sono i giovani di talento con buone idee in Serbia.

Tra l’altro, è stato indetto il primo concorso per lo sviluppo di applicazioni mobili nell’ambito delle città intelligenti. Le applicazioni possono essere basate su idee nel campo dell’ecologia, della viabilità, dello shopping e del turismo. Il concorso dura fino al 28 agosto, ed entro la fine dell’anno saranno scelte le tre idee migliori.

Telenor Smart City Challenge Serbia 2016 2016 è organizzato da BEUM con il patrocinio generale della Telenor Serbia e con il sostegno della Fondazione Friedrich Naumann e ICT Hub. Il CCIS ha fornito sostegno istituzionale.

Il Presidente della CCIS, Marko Cadez, dichiara che l’obiettivo del concorso è quello di incoraggiare i giovani di talento a sviluppare idee per il miglioramento della qualità della vita nelle comunità locali attraverso applicazioni mobili nel dominio delle città intelligenti.

Smart Cities integra i settori delle ICT, dell’energia e dei trasporti attraverso innovative soluzioni ai problemi delle grandi città quali il sovrattraffico, l’inquinamento atmosferico, i prezzi elevati dell’approvvigionamento di energia, focalizzandosi quindi sul miglioramento della mobilità dei cittadini, sul risparmio energetico e sulla salvaguardia dell’ambiente.

Nell’ambito del progetto è previsto un programma di formazione, finalizzato a dotare i giovani intraprendenti e dotati di idee innovative del know-how e degli strumenti necessari per fondare aziende di successo.

Il fondo monetario totale messo a disposizione per le squadre migliori formate da almeno tre componenti è di EUR 10.000, e il miglior team verrà inviato a partecipare ad un programma di accelerazione della durata di due settimane all’estero.

(eKapija, 10.08.2016)

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top