Il Capodanno a Belgrado: come salutare il 2017 e accogliere il 2018

Proclamata una delle città migliori al mondo per la vita notturna, Belgrado sta rafforzando la propria reputazione con i party pubblici organizzati in occasione del capodanno, iniziati una settimana prima del 31 dicembre.

Come riscaldamento, la città ha organizzato una serie di concerti in Piazza della Repubblica, dal 25 al 29 dicembre: tra i nomi previsti dal programma i guru del blues Texas Flood, le stelle hip-hop THC La Familia, Prti BG, e Bwana, le leggende del”indie rock Kanda Kodza i Nebojsa, e i DJ Kristijan Molnar e Danijel Cehranov.
Con l’ultimo giorno lavorativo del 2017, venerdì 29 dicembre, è arrivato il momento di organizzare una festa con un giorno o due di anticipo.
La prima parte della festa di Capodanno si svolgerà sul lungofiume Sava, presso la nuova area pedonale del complesso Belgrado Waterfront, che si trova proprio sul fiume.
Il concerto, senza dubbio volto a gettare una luce positiva sul controverso progetto, sarà caratterizzato dalla presenza dei popolari gruppi rock serbo Orthodox Celts e Nicim Izazvan.
I turisti stranieri a Belgrado appassionati di musica tradizionale irlandese dovrebbero tenere in considerazione questa occasione, perché, anche se cresciuti a casa, gli Orthodox Celts sono noti per il loro incredibile lavoro nell’interpretare i classici popolari irlandesi in uno stile hard rock e loro spettacoli sono sempre divertenti.
La festa continua il giorno dopo, con un concerto di fronte al parlamento cui parteciperanno noti musicisti e gruppi, in particolare la rock band Van Gogh, che, attiva dagli anni 1980, hanno collezionato nel corso degli anni successi quanti ne potete contare su entrambe le mani.
Per coloro che non amano il rock in una fredda notte d’inverno e preferiscono suoni pop più caldi, l’ex band jugoslava Zana offrirà una retrospettiva dei loro migliori successi, vecchi e nuovi.
Il terzo atto per la notte è affidato a Zeljko Samardzic, cantante pop e re di concerti della Giornata internazionale della donna, autore di canzoni che funzionano altrettanto bene in atmosfere intime, pub fumosi, cos’ come in grandi arene.
E domenica la festa più grande: per coloro che decidono di abbandonare club e bar e non hanno una festa privata alla quale andare, Belgrado riserva qualcosa di speciale. Piuttosto che optare per un’offerta internazionale la città ha selezionato un programma ultra-populista, con i concerti di due dei più grandi gruppi musicali da queste parti, Riblja Corba e Aca Lukas. Si potrebbe definire Riblja Corba, band che ha riempito gli stadi per quasi quarant’anni, come la rock band più popolare della Jugoslavia.
Aca Lukas è ugualmente popolare, ma in diversi ambienti. Se non è un re, è certamente un sovrano quando si tratta del popolo serbo e sovrano supremo della cultura “splav” di Belgrado. Infatti, il suo pseudonimo, Lukas, [il suo vero nome è Aleksandar Vuksanovic] deriva dal nome del locale galleggiante su cui si è fatto le ossa in passato, una delle prime e più popolari discoteche galleggianti in città.
Anche se i due concerti possano apparire l’uno l’opposto dell’altro, la cultura e la musica pop serba sono in realtà strettamente intrecciate e c’è una reale possibilità che l’80% dei fan dei Riblja Corba conoscano le parole di ogni hit di Aca Luka e viceversa.
Se ancora non siete convinti, c’è un altro party il 31 dicembre, con un’atmosfera diversa. Gli amanti del jazz e della classica saluteranno il 2017 presso il Centro Sava, dove le migliori orchestre e solisti eseguiranno brani popolari nella cornice di un evento chiamato “Festa di classe di Capodanno”. L’ingresso è gratuito.
Se vi dovesse rimanere uno scampolo di energia il 1° gennaio, prendete in considerazione la tradizionale manifestazione denominata “Open Heart Street” in Svetogorska, un evento di beneficenza per i bambini [e tutti gli altri] con musica, spettacoli, caramelle, costumi, maghi, clown e cibo di strada.
(Balkan Insight, 27.12.2017)

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top