I tribunali in Serbia inizieranno a lavorare normalmente da lunedì

I tribunali in Serbia inizieranno a lavorare normalmente da lunedì 11 maggio, con nuove regole di condotta per i dipendenti e gli utenti adottate dall’Alto Consiglio giudiziario.

La decisione del più alto organo giudiziario prescrive tutti gli obblighi dei dipendenti e di tutti i servizi in tribunale, così come degli utenti che entrano in tribunale, i quali saranno validi fino alla fine dell’epidemia di COVID-19.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

Il Consiglio giudiziario ha ordinato ai presidenti delle corti di far adottare le nuove regole di condotta ai dipendenti e alle parti e di esporle all’ingresso delle corti e dei loro siti web entro il mezzogiorno di oggi.

Viene suggerito di organizzare il lavoro in base alle dimensioni della corte e al numero di dipendenti, e a discrezione l’opportunità di introdurre un lavoro a turni per un ambiente più efficiente e sicuro, riferisce l’agenzia “Tanjug”.

Tra gli obblighi dei dipendenti, il Consiglio giudiziario intima di indossare una maschera protettiva quando si arriva in tribunale, mentre è lasciato alla discrezionalità di ciascuno indossare dei guanti. Lo stesso osserva che coloro che non hanno o non vogliono indossare una maschera non potranno entrare in tribunale.

E’ stata prescritta anche la disinfezione di scarpe e mani dei dipendenti, a cura della guardia giudiziaria, nonché l’obbligo di superare un controllo di sicurezza e mostrare un documento di identità personale.

Sotto la minaccia del divieto di entrare nella struttura, è stato anche prescritto l’obbligo di mantenere una distanza di 1,5 metri tra due persone.

Le stesse misure sono previste per gli utenti che entrano in tribunale, a condizione che indossino i guanti.

Per quanto riguarda i processi, l’Organo ha prescritto che l’ingresso nell’aula del tribunale sarà possibile per priorità, quindi gli imputati e gli avvocati difensori, nonché le parti convocate dal tribunale, avranno la priorità.

Agli altri non sarà consentito l’accesso se le misure di distanziamento sociale di 1,5 metri nell’aula di tribunale non potranno essere rispettate.

http://www.politika.rs/scc/clanak/453675/Sudovi-pocinju-sa-normalnim-radom-od-ponedeljka-niko-ne-ulazi-bez-maske

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... Alto Consiglio giudiziario, avvocati, covid-19
Sono 35 i contagiati alla coreana “YURA”

Il governo accetta la proposta di revocare lo stato di emergenza

Chiudi