I serbi primi tra i richiedenti asilo dai Balcani

I cittadini della Serbia sono ancora al primo posto nella classiffica dei richiedenti asilo in Europa occidentale e, secondo l’ultimo rapporto della Commissione europea, è necessario prendere una serie di misure per fermare il fenomeno.

La quota dei cittadini serbi che sono in cerca di asilo è pari al 42% di tutti i richiedenti asilo provenienti dai Balcani occidentali, seguono la Macedonia, la Bosnia ed Erzegovina, l’Albania e il Montenegro.“Quasi tre quarti di tutti i richiedenti asilo hanno cercato rifugio in Germania, nonostante quasi nessuna possibilità di approvazione della loro richiesta”, è stato stabilito dalla Commissione europea.

Il rapporto mostra che il numero di richiedenti asilo è in costante crescita da quando i paesi dei Balcani occidentali sono stati ammessi alla “lista bianca di Schengen ” e suggerisce una serie di misure da adottare da parte dei paesi della regione e dello Stato .Ai paesi da cui provengono i richiedenti asilo, tra cui la Serbia, si richiede di rafforzare la cooperazione reciproca nonché il controllo delle frontiere e di sottoporre a procedimento penale le persone che incoraggiano l’immigrazione per profitto.  Ai paesi dell’UE che sono l’obiettivo dei richiedenti asilo è stato suggerito dal rapporto di abbreviare il trattamento delle domande d’asilo, di rivedere i benefici finanziari per i richiedenti asilo e di rafforzare la cooperazione con i Balcani occidentali affinché si fermi l’ondata di tali abusi.

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top