I serbi fanno più ore a settimana rispetto ai lavoratori di altri paesi della regione

L’Eurostat ha pubblicato dati ufficiali riguardanti il numero di ore lavorative giornaliere e settimanali dei lavoratori di paesi vicini e di quante ore i lavoratori fanno nei paesi europei più sviluppati e meno sviluppati.

“Blic Biznis” ha fatto un idagine di quanto i serbi come lavoratori siano più meritevoli e laboriosi rispetto ai cittadini europei, e i dati dell’Organizzazione internazionale del lavoro mostrano che i serbi sono nella media per quanto riguarda questo fattore, ma anche che lavorano di più dei lavoratori nelle fabbriche dei paesi sviluppati dell’Europa occidentale.

Allo stesso tempo, i dati mostrano che la produttività in Serbia è inferiore del 20% rispetto all’Europa e che la produttività nel settore pubblico è persino peggiore.

In Serbia, in media, si lavora 41 ore a settimana, secondo i dati dell’Organizzazione internazionale del lavoro. I montenegrini e i macedoni fanno più ore dei serbi, mentre in Ungheria, Albania, Croazia e Romania fanno meno ore a settimana rispetto ai serbi.

Su un totale di 130 paesi, 59 paesi hanno un fondo di lavoro settimanale inferiore a 40 ore per dipendente. Il più basso fondo di ore lo hanno i lavoratori in Rwanda, mentre il più alto i lavoratori negli Emirati Arabi Uniti,in particolare in Myanmar e in Qatar, dove i dipendenti lavorano ogni giorno lavorativo della settimana lavorano per dieci ore.

Quante ore lavorative si fanno a settimana nella regione

– Macedonia, 42
– Slovenia, 38
– Slovacchia, 39
– Romania, 39
– Bulgaria e Polonia, 40
– Croazia, 39
– Albania, 39
– Ungheria, 39
– Turchia, 46
– Montenegro, 42

Dragoljub Rajic, consulente del supporto aziendale, ha spiegato per “Blic Biznis” che, indipendentemente dal numero di ore lavorative, la produttività in Serbia è inferiore a quella nei paesi dell’Europa centrale, così come nella maggior parte dei paesi della nostra regione. Questo fatto non va bene per l’economia serba.

Sebbene la Serbia rispetto ai paesi della regione sia al massimo delle ore lavorative, i risultati del lavoro sono tra i più bassi. Rispetto ai paesi dell’Europa centrale, la produttività in Serbia è inferiore del 20% nell’economia. Per quanto riguarda il settore pubblico, i dati sono devastanti perché la produttività è inferiore al 50% “, ha sottolineato Rajic.

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top