I progressivi hanno deciso per le elezioni anticipate il 16 marzo

“Proporrò alla Presidenza del Partito Serbo del Progresso (SNS) di verificare la volontà del popolo serbo”, a annunciato il presidente dell’SNS del Aleksandar Vucic all’assemblea elettorale del partito.

“Mi aspetto che la Presidenza sosterrà la proposta”, ha dichiarato Nebojsa Stefanovic, aggiungendo che il partito proporrà come data il 16 marzo.

“E’ arrivato il tempo di dar conto di quanto abbiamo fatto” ha detto Vucic. “Abbiamo realizzato molte cose positive e questo è uno dei motivi chiave perché pensiamo che possiamo fare meglio e più presto in futuro”.

Vucic ha detto che si aspetta una campagna sporca da parte degli avversari politici ma la risposta dell’SNS sarà “limitata, basata sulla convinzione che i cittadini sapranno riconoscere l’impegno per la giustizia e la volontà di guardare al futuro e avranno fiducia nel nostro lavoro. Penso che sia importante che noi ci distinguiamo da tutti gli altri sulla scena politica serba”.

“Non rispondete agli avversari nella stessa maniera ma con parole gentili perché la Serbia che difendiamo è un paese normale, decoroso. Risponderemo ad essi con le nostre idee e vedremo se avremo il sostegno della gente”, ha incitato Vucic, ricordando che il partito progressivo ha ottenuto i successi più grandi da quando esiste il sistema multipartitico in Serbia. “Nel prossimo periodo è essenziale che il paese ottenga successi ancora più importanti mentre il nostro partito può anche avere qualche risultato più scarso”, ha scandito Vucic tra gli applausi.

Stefanovic: l’SNS per elezioni il 16 marzo.

il vice presidente del partito Nebojsa Stefanovic ha dichiarato che la Presidenza sosterrà la proposta di Vucic e indicherà nel 16 marzo la data per lo svolgimento delle elezioni anticipate, assieme a quelle per il comune di Belgrado.

Stefanovic, che ricopre la carica di presidente del parlamento serbo, ha detto che in caso di elezioni anticipate, egli non a vrà più alcuna funzione perché non vi saranno più sedute del Parlamento. Stefanovic ha detto che è necessario andare alle elezioni “per avere una corsia più rapida verso un progresso più rapido”.

Anche il funzionario SNS Nikola Selakovic (NdT: attuale ministro della giustizia) ha dichiarato che il partito ha bisogno di verificare la sua legittimità attraverso nuove elezioni e che nell’ultimo anno il partito ha realizzato “qualcosa di senza precedenti” che lo ha fatto diventare il più popolare del paese.

(RTS, 25.01.2013, h.15.20)

vucic-assemblea SNS

 

 

Share this post

scroll to top
More in Aleksandar Vucic
Domani si decide sulle elezioni anticipate

“Non cederò a chi vuol far tornare indietro la Serbia”

Close