I Presidenti della Croazia e della Russia visiteranno la Serbia in autunno

La Presidente croata, Kolinda Grabar Kitarovic, probabilmente verrà in visita ufficiale a Belgrado in autunno, la data esatta dovrebbe essere concordata rispettivamente tra i capi di gabinetto dello stato a Belgrado e a Zagabria – riporta il quotidiano “Vecernje Novosti”.

Una precondizione per la visita è di fare un passo avanti nel risolvere il problema delle persone scomparse nella guerra civile. La Grabar Kitarovic ha accolto con favore l’informazione che il Presidente Vucic intende nominare un commissario per lavorare su questo tema.

La Presidente croata non vuole che la visita sia rigorosamente controllata dal protocollo ed è desiderosa di discutere su questioni concrete e di risolvere i problemi del passato. Inoltre, verrà organizzato un forum economico per gli uomini d’affari croati e le loro controparti serbe.

Anche il Presidente russo Vladimir Putin sta programmando di visitare la Serbia, intorno al 1° novembre.

Il Presidente della Serbia, Aleksandar Vucic, ha confermato che il Presidente russo Vladimir Putin ha accettato l’invito di venire a Belgrado, segnando i 100 anni dalla vittoria nella prima guerra mondiale. Le visite di Putin sono sempre un grande onore per la Serbia e la convalida della tradizionale relazione serbo-russa amichevole.
L’ambasciatore russo in Serbia, Alexander Chepurin, ha confermato venerdì che il presidente russo visiterà la Serbia questo autunno. Si prevede che durante la visita di Putin verranno firmati diversi accordi che rafforzerebbero la cooperazione tra i due paesi, afferma la nota.

(http://www.novosti.rs/vesti/naslovna/politika/aktuelno.289.html:736169-Kolinda-na-jesen-u-Beogradu)

(https://www.kurir.rs/vesti/politika/3077443/vucic-putin-dolazi-1-novembra-u-srbiju)

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... Aleksandar Vucic, Croazia, Kolinda Grabar Kitarovic, Russia, Serbia
“Rimango del mio pensiero, non è il momento per una visita di Papa Franceso in Serbia”

Johannes Hahn arriva in Serbia, e con sé porta un messaggio dell’UE

Chiudi