I più grandi proprietari terrieri in Serbia sono stranieri

I tre uomini d’affari serbi, Matijevic, Kostic e Miskovic sono i più grandi proprietari terrieri in Serbia, seguiti dalle società di Irlanda, Ungheria e Croazia – scrive il quotidiano Danas.

Petar Matijevic, il proprietario dell’industria di carne, Matijevic, è di gran lunga il più grande proprietario di terreni arabili nel Paese, con circa 35.000 ettari di terreno ed è anche il più grande agricoltore privato in Serbia.

Vuoi aprire una società in Serbia in pochi giorni? Clicca qui!

Al secondo posto c’è Miodrag Kostic, proprietario di 30.000 ettari di terreno, seguito da Miroslav Miskovic, che, attraverso la sua società Delta Agrar, gestisce 14.500 ettari di terreno in Serbia.

Tra le società straniere, la Baltic Property Investment Limited è il maggiore proprietario straniero di terreni, con 13.000 ettari di terreno, seguita dall’azienda ungherese CBA con circa 2.650 ettari, e il gruppo Zito di Marko Pipunic da Osijek, che detiene circa 2.000 ettari di terreno in Serbia.

L’agroeconomista Milan Prostran afferma che la più grande responsabilità per l’esistenza di enormi fattorie agricole private è dello Stato, che ha venduto a prezzi bassissimi i terreni coltivabili del paese.

“Lo Stato ha venduto questi terreni al prezzo compreso tra 150 e 200 euro per ettaro, e ora i nuovi proprietari stimano che valga 20.000 euro per ettaro”, ha detto Milan Prostran.

D’altra parte, il consigliere per la privatizzazione Branko Pavlovic afferma di non vedere nulla di controverso nel fatto che le società private posseggano così tanta terra a condizione di adempiere ai loro obblighi e pagano regolarmente l’affitto della terra allo Stato.

(http://rs.n1info.com/a403018/Biznis/Danas-Stranci-medju-najvecim-vlasnicima-zemlje-u-Srbiji.html)

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in agricoltura, Miodrag Kostić, Miroslav Miskovic, Petar Matijevic
Miodrag Kostic compra il Victoria Group!

Quest’anno produzione record di grano

Close