I membri delle commissioni del PE adottano la decisione sugli aiuti da 6 miliardi di euro per i Balcani occidentali

I membri delle commissioni Affari esteri e Bilancio del Parlamento europeo hanno adottato ieri sera la decisione relativa allo Strumento di riforma e crescita per i Balcani occidentali, che offre alla regione 6 miliardi di euro di aiuti finanziari aggiuntivi nel periodo dal 2024 al 2027.

Albania, Bosnia-Erzegovina, Kosovo, Montenegro, Macedonia settentrionale e Serbia beneficeranno di un nuovo piano di crescita da 6 miliardi di euro per i Balcani occidentali. Il piano porterà alla regione alcuni dei vantaggi dell’adesione all’UE prima dell’adesione, stimolerà la crescita economica e accelererà la tanto necessaria convergenza socio-economica. Il piano di crescita dovrebbe accelerare in modo significativo il processo di allargamento e la crescita economica della regione.

Il nuovo piano di crescita si basa su quattro pilastri:

  1. Rafforzare l’integrazione economica della regione nel mercato unico dell’UE.
  2. Rafforzare l’integrazione economica all’interno dei Balcani occidentali attraverso il Mercato regionale comune.
  3. Accelerare le riforme fondamentali
  4. Aumentare l’assistenza finanziaria a sostegno delle riforme

Per ricevere i fondi stanziati, i partner dei Balcani occidentali dovranno realizzare le riforme fondamentali. A questi partner viene chiesto di preparare un’agenda di riforme basata sulle raccomandazioni esistenti nei rapporti sull’allargamento e sui programmi di riforma economica. Queste agende saranno valutate dalla Commissione europea.

(Telegraf.rs, 12.03.2024).

https://biznis.telegraf.rs/info-biz/3852744-evropski-poslanici-usvojili-stav-o-instrumentu-za-zapadni-balkan-regionu-nudi-6-milijardi-evra-dodatne-pomoci

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top