I leader del Kosovo sono d’accordo: nessuno scambio di territorio

Dopo un incontro improvviso con il presidente Hashim Thaci, il presidente del Parlamento, Kadri Veseli, il viceprimo ministro, Behgjet Pacolli, e Fatmir Limaj e Dardan Gashi, il primo ministro del Kosovo, Ramush Haradinaj ha affermato che è stato raggiunto un accordo secondo il quale non ci sarà nessuno scambio di territori tra Kosovo e Serbia.

“Non abbiamo parlato della partenza per ulteriori negoziati, ma dei principi del dialogo, della sua importanza e necessità. È necessario il riconoscimento reciproco dell’indipendenza. Questo dialogo non prevede negoziati sul territorio o sui confini. È importante avere una visione chiara e istituzionale che non si tratta di problemi da negoziare “, ha affermato Haradinaj.

L’incontro dei leader del Kosovo si è svolto questa mattina nel Parlamento del Kosovo, riferisce KoSSev.

L’agenzia Beta riferisce che è previsto che anche Thaci parli della riunione di oggi.

Vuoi aprire una società in Serbia in pochi giorni? Clicca qui!

È stato riferito in precedenza che c’è stato un disaccordo tra i funzionari statali del Kosovo sulla soluzione per il Kosovo, vale a dire un possibile accordo di partizione che i presidenti del Kosovo e della Serbia, Thaci e Vucic, avevano precedentemente discusso.

Le istituzioni kosovare non hanno dato il loro sostegno a Thaci per questa proposta, mentre allo stesso tempo l’opposizione richiede una sessione parlamentare speciale in cui al presidente del Kosovo sarà vietato di discutere della divisione o della correzione delle frontiere nel dialogo sulla normalizzazione delle relazioni con la Serbia.

Il capo del personale del presidente, Bekim Çollaku, ha detto al giornale del Kosovo che “la sovranità del Kosovo può essere difesa solo con la costituzione e non con risoluzioni o dichiarazioni che l’Assemblea o chiunque altro possa adottare”.

La coalizione di governo e i partiti d’opposizione si oppongono all’idea di Thaci di ciò che egli chiama una possibile “correzione di frontiera”. L’opposizione ha chiesto una sessione parlamentare speciale per vietare al presidente di discutere le correzioni alle frontiere o la divisione del territorio durante il dialogo tra Belgrado e Pristina sulla normalizzazione delle relazioni. Thaci ha in programma di incontrare il presidente serbo Aleksandar Vucic a Bruxelles a settembre.

http://rs.n1info.com/a415967/Vesti/Haradinaj-Nema-razmene-teritorija.html

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top