I greci hanno in programma di aumentare i prezzi degli alloggi al mare. I turisti serbi potrebbero rivolgersi a Egitto e Turchia

Gli albergatori greci hanno in programma di aumentare i prezzi dall’autunno prossimo, poiché si aspettano una domanda ancora maggiore; la notizia arriva da Aleksandar Senicic, direttore dell’Associazione nazionale delle agenzie di viaggio “JUTA”.

“Penso che ciò si applichi principalmente alle sistemazione negli hotel in Grecia, mentre dovremmo pagare per gli appartamenti la stessa cifra di quest’anno”.

Scopri i principali investimenti esteri in Serbia nel 2018: clicca qui!

Uno dei motivi dell’aumento degli affitti è l’apertura di nuovi mercati per i turisti.

“I rumeni, e in parte i bulgari, hanno finora fatto il bagno nel Mar Nero e in Turchia, ma stanno sempre più scendendo verso l’Egeo. Maggiore è la domanda, più alto è il prezzo. La Serbia è un mercato serio per i greci, ma non per gli hotel. I tedeschi invece affittano un buon numero di camere e le agenzie rumene sono piuttosto aggressive nella ricerca di un alloggio. Il mercato rumeno ha una popolazione di 21 milioni di possibili affittuari”, afferma Senicic.

Mirko Bauk della “Odeon World Travel Agency” afferma di non aspettarsi un aumento:

“È vero che noi non facciamo il nord della Grecia ma le isole, e lì non ci sono tante richieste dalla regione come ci sono nella penisola Calcidica e nei suoi dintorni, nelle isole passano le vacanze per lo più ospiti inglesi e scandinavi.

Srdjan Andrejevic, dell’agenzia “Argus Tours”, concorda sul fatto che la stagione in Grecia sia stata brutta quest’anno e pensa che la prossima sarà ancora peggiore.

“I greci dovrebbero scendere del 20% con i prezzi e invece hanno in programma di aumentarli per la prossima stagione. Dato che hanno il 20% in meno di ospiti dal nord Europa, sembrano aver deciso di “punire” gli ospiti che arrivano dalla regione. Per salvare questa stagione i proprietari hanno affittato appartamenti sul posto a prezzi ridicoli, facendo crollare gli affari con le agenzie più grandi. Se non muteranno atteggiamento, cambieremo la destinazione, perché hanno passato il confine del buon gusto”, afferma Andrejevic.

Senicic ritiene inoltre che se la politica dei prezzi continuerà su questa linea ascendente, sarà più conveniente per i turisti serbi volare in Egitto e in Turchia.

https://www.ekapija.com/news/2613098/grci-planiraju-povecanje-cena-smestaja-na-moru-turisti-iz-srbije-bi-mogli

Photo credits: “ekapija”

 

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... affitto, Grecia, JUTA, mare, prezzi, Serbia
L’acqua serba è principalmente in mano straniera

Il 50% degli studenti delle scuole medie ha provato l’alcool, uno su tre è infelice

Chiudi